Al Malibran il Gran gala di danza con le Étoiles del Teatro Mikhailovskij di San Pietroburgo

E20
[img_assist|nid=18231|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]VENEZIA - Giovedì 12 e venerdì 13 febbraio 2009 alle ore 20.00 il Teatro Malibran ospiterà un Gran gala di danza con le Étoiles del Teatro Mihkailovskij di San Pietroburgo accompagnate dal vivo dall’Orchestra Filarmonia Veneta diretta da Karen Durgaryan. Lo spettacolo aprirà le manifestazioni del Teatro La Fenice per il Carnevale 2009, che proseguiranno il 19 febbraio con la prima veneziana dell’opera Roméo et Juliette di Charles Gounod, su un libretto di Jules Barbier e Michel Carré tratto dalla tragedia di Shakespeare (in scena fino al 1 marzo), e culmineranno sabato grasso 21 febbraio nel Gran ballo della Cavalchina, la storica festa in maschera nelle sale del teatro, che avrà quest’anno come tema Le coppie impossibili. Dopo la poetica e rigorosa Giselle applaudita alla Fenice nell’autunno scorso, il Teatro Mikhailovskij, che l’8 novembre 2008 ha festeggiato il 175° anniversario della sua fondazione, torna infatti a Venezia con un gala di brani attentamente selezionati per mettere in valore le doti e e la versatilità delle sue prime parti, in un repertorio che spazia dal classico Petipa all’intensità espressiva di autori moderni quali Limón e Béjart. [img_assist|nid=18232|title=|desc=|link=none|align=right|width=548|height=640]La prima parte della serata sarà interamente dedicata a un capolavoro della danza moderna americana ispirato – implicito omaggio a Venezia – al mito di Otello: La pavana del Moro del coreografo di origini messicane e formazione newyorchese José Limón (1949), su musiche di Henry Purcell. Basato sulla forma statica della pavana rinascimentale e sull’ininterrotta presenza in scena di quattro soli personaggi – il Moro, la moglie del Moro, l’amico, la moglie dell’amico, interpretati rispettivamente da Farukh Ruzimatov, Irina Perren, Andrey Kasyanenko e Vera Arbuzova –, il brano condensa con pungente semplicità la sostanza emotiva del mito shakespeariano. La seconda parte della serata presenterà invece una serie di cammei del balletto russo: l’acrobatico pas de deux Acque di primavera del coreografo sovietico Asaf Messerer (1957) su musiche di Rachmaninov, interpreti Irina Perren e Marat Shemiunov; il celebre assolo La morte del cigno di Michel Fokine (1905) su musiche di Saint-Saëns, con Irina Kosheleva nel ruolo che fu di Anna Pavlova; il pas de deux Carnevale di Venezia di Marius Petipa (1859) su musiche di Paganini arrangiate da Cesare Pugni, con Anastasia Matvienko e Mikhail Sivakov; il grand pas de deux dal Don Quixote di Marius Petipa (1869) su musiche di Ludwig Minkus, con Irina Perren e Semyon Chudin. Completerà il programma Adagietto, un assolo di Maurice Béjart (1981) sulla musica di Mahler interpretato da Farukh Ruzimatov, direttore artistico della compagnia di balletto del Teatro Mikhailovskij, la cui presenza in scena come danzatore rende ancor più prestigiosa la serata. [img_assist|nid=18233|title=|desc=|link=none|align=left|width=640|height=602]Stagione 2009 - Lirica E Balletto della Fenice di Venezia Giovedì 12 febbraio e venerdì 13 febbraio 2009, ore 20.00 Teatro Malibran – VENEZIA Gran gala di danza - Étoiles del Teatro Mikhailovskij di San Pietroburgo in occasione del 175°anniversario del Teatro Mikhailovskij di San Pietroburgo Orchestra Filarmonia Veneta direttore Karen Durgaryan direttore generale Vladimir A. Kekhman direttore artistico Farukh Ruzimatov   In programma: La pavana del moro musica Henry Purcell – coreografia José Limón interpreti Farukh Ruzimatov, Irina Perren Vera Arbuzova, Andrey Kasyanenko Acque di primavera musica Sergej Rachmaninov – coreografia Asaf Messerer interpreti Marat Shemiunov e Irina Perren La morte del cigno musica Camille Saint-Saëns – coreografia Michel Fokine Interprete Irina Kosheleva Carnevale di Venezia musica Niccolò Paganini (arrangiamento di Cesare Pugni) Coreografia Marius Petipa interpreti Mikhail Sivakov eAnastasia Matvienko Adagietto musica Gustav Mahler – coreografia Maurice Bejart Interprete Farukh Ruzimatov Pas de deux da Don Quixote musica Ludwig Minkus – coreografia Marius Petipa interpreti Semyon Chudin e Irina Perren I biglietti per lo spettacolo, presentato nell’ambito del programma ufficiale della Missione culturale San Pietroburgo-Venezia, sono in vendita a prezzi compresi fra i 50 e i 120 euro (con riduzioni riservate agli abbonati alle stagioni lirica e sinfonica del Teatro La Fenice) presso le biglietterie Hellovenezia del Teatro La Fenice, Piazzale Roma, Ferrovia, Tronchetto, Mestre, Dolo e Sottomarina. Info: tel. 0412424 www.teatrolafenice.it