Alexander Dubček e Jan Palach, protagonisti della storia europea: Francesco Leoncini presenta il volume a Udine

InConTri
UDINE - Alexander Dubček e Jan Palach. Protagonisti della storia europea è il titolo del volume curato da Francesco Leoncini che sarà presentato martedì 9 febbraio alle 16.30 nella sala convegni di palazzo Antonini, in via Petracco 8 a Udine. L’appuntamento, aperto a tutti gli interessati, è organizzato dal dipartimento di Scienze storiche e documentarie e dalla cattedra di storia dell’Europa orientale dell’ateneo di Udine con l’associazione culturale italo-ungherese del Friuli Venezia Giulia “Pier Paolo Vergerio”. Con Leoncini, professore di storia dei Paesi slavi e storia dell’Europa centrale all’università Ca’ Foscari di Venezia, interverranno Marina Rossi, ricercatrice dell’Istituto regionale per la storia del Movimento di Liberazione di Trieste, e Borut Klabjan, ricercatore all’università Primorska di Capodistria. L’opera collettanea curata da Leoncini «si presenta – anticipa Marina Rossi - come un contributo fortemente innovativo sulla Primavera cecoslovacca, per organicità d’impostazione e per ricchezza di documentazione». Il volume raccoglie saggi di carattere filosofico, sociologico e storico-culturale «e dà conto – continua Rossi - degli otto mesi in cui quell’esperimento politico si manifestò, ma anche del periodo immediatamente successivo all’invasione. Non manca, inoltre, la valutazione del quadro internazionale di allora e in particolare delle posizioni del Partito comunista italiano». Una serie di interviste offre un panorama di autorevoli opinioni riguardo agli eventi del ‘68 e agli sviluppi successivi fino alla caduta del muro di Berlino. Di assoluto rilievo – conclude Rossi - sono alcune preziose testimonianze e l’inserto iconografico.