Alla fiera dell’Innovazione un convegno su e-health, assistenza sanitaria e integrazione europea

InnovAction 2008
UDINE - eHealth, eIntegration, eMergence, eRegion: strategie di innovazione e integrazione nell’Euroregione per la sanità europea” è il titolo del convegno organizzato sabato 16 febbraio ore 16,30 a Udine a InnovAction nella Sala Meeting 1.
Organizzato dal Deei (Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica ed Informatica) e dagli Studi Superiori in Ingegneria Clinica (SSIC-HECE) dell’Università di Trieste in collaborazione con la Società Italiana per la Qualità dell’Assistenza Sanitaria (AIQAS), fondata proprio a Udine nel 1984, il convegno affronterà il tema di come si possa centrare l’obiettivo di una migliore assistenza sanitaria grazie all’ "eHealth", obiettivo che costituisce una delle principali sfide per tutti i sistemi sanitari europei.

L’eHealth (noto anche come "Ict per la sanità") vede le tecnologie dell’informazione e della comunicazione al servizio di un ampio insieme di professionisti nel settore della sanità, ovvero medici, managers sanitari, operatori sanitari, operatori sociali e addetti al welfare; soprattutto, queste tecnologie si pongono al servizio degli utenti, ovvero pazienti e cittadini, rendendo la sanità maggiormente cittadino-centrica.

In uno scenario così articolato e critico, sono ora i cittadini-utenti a dover giocare un ruolo attivo nell’innovazione, influenzando questi processi, la ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi. Lo strumento ideale per questo sono i “Living Labs” o “piattaforme di innovazione”, rappresentabili metaforicamente come dei “giardini di idee” in cui i giardinieri sono i professionisti sopraccitati che fanno sì che le buone idee abbiano la possibilità di crescere velocemente attraverso contributi complementari per provare il loro valore potenziale sia per la società che per gli utenti stessi.

Gli stati europei hanno attualmente come obiettivo, oltre ai programmi di ricerca e sviluppo nell’ "eHealth", la condivisione e l’integrazione delle politiche sanitarie per creare un’area europea di "eHealth", secondo il Piano Europeo di Azione nell’ "eHealth", fondamentale nella strategia i2010 dell’Unione Europea. Tale integrazione è volta a migliorare la sicurezza e la qualità dell’Assistenza sanitaria e soprattutto la sua fruibilità da parte dei cittadini, stimolando allo stesso tempo la crescita in un innovativo e promettente settore industriale.

La Regione Friuli Venezia Giulia, da sempre tra i primi promotori di innovazione in sanità, e le vicine Slovenia, Austria e Croazia, possono diventare a loro volta una sorta di "Living Lab" per realizzare un processo di innovazione ed integrazione dei loro rispettivi sistemi sanitari attraverso l’ "eHealth", in un’ottica di gestione transfrontaliera della sanità che, prendendo le mosse dall’Euroregione, possa costituire infine un modello possibile per i sistemi sanitari europei.

Questo convegno è volto a promuovere questo processo di innovazione e di integrazione, diretto a tutti i cittadini, grazie alla partecipazione attiva di manager operanti a livello governativo, della pubblica amministrazione e dell’industria, nei settori della sanità, dell’Ict, dell’ "e-health" e dell’ e-government provenienti da tutti i territori dell’Euroregione.

Info: http://www.ssic.units.it/PRG/4e-4h/index.htm

Tags: