AmbientAzioni, ovvero modi per coltivare cambiamenti: al via a Padova la quarta edizione

PADOVA – Al via giovedì 19 marzo la quarta edizione di AmbientAzioni, ovvero modi per coltivare cambiamenti, il festival dedicato ai temi dell’ambiente, del consumo responsabile e della pace, promosso da Arci Nuova Associazione di Padova e Comune di Padova e con il contributo della Regione Veneto.
La manifestazione vede anche la collaborazione del Consiglio di Quartiere 3 e del circolo culturale Arci Carichi Sospesi; il contributo di Coop Adriatica, CIA-Confederazione Italiana Agricoltori, infine il patrocinio della Camera di Commercio di Padova.

L’iniziativa vuole informare ed educare i cittadini, le imprese, le istituzioni e le associazioni alle buone prassi, e per questo sceglie di collocarsi in mezzo ai quartieri e nelle piazze. Crediamo che sia fondamentale – sottolinea Marina Bastianello, presidente di Arci Padova - non solo promuovere una cultura della sostenibilità, ma anche costruire fin da oggi, ogni giorno, percorsi concreti, sia a livello di governo del territorio sia di scelte nei processi produttivi ed economici, infine sollecitare cambiamenti nella vita dei singoli. Perché ogni cittadino può contribuire quotidianamente a una politica delle risorse rispettosa dell’ambiente e delle persone, usando meno la macchina e di più i mezzi pubblici o la bici, non sprecando acqua ed energia, impegnandosi nella raccolta differenziata...

La prima parte del calendario (Allegro andante, dal 19 marzo al 18 aprile) vedrà trapezisti, trampolieri e acrobati dell’associazione Magma in parata per sensibilizzare i cittadini sui temi della manifestazione: gli artisti coinvolgeranno il pubblico nei mercati di piazza delle Erbe (19 marzo dalle ore 10), dell’Arcella (24 marzo, dalle 10.30), di Ponte di Brenta (4 aprile, dalle 14.30) e di Prato della Valle (18 aprile, dalle 10.30).

Domenica 22 marzo, invece, Abracalam proporrà lo spettacolo teatrale “Sora Acqua”, dalle ore 10.30 alle 12.30 in piazza dei Signori, all’interno della Festa dell’acqua organizzata da Legambiente) e in occasione della giornata mondiale dell’acqua: un’azione scenica che unisce voci e corpi in un percorso che parte dalle origini mitiche dei fiumi, passando per le divinità fluviali e la guerra, l’acqua pagana e l’acqua santa, l’acqua marina con le sue leggende, giungendo all’acqua e la mafia.

La seconda parte del progetto si articola in una rassegna teatrale (ingresso libero), sempre dedicata ai temi, che vede la sua conclusione a fine estate: dal 22 al 24 aprile al circolo Carichi Sospesi e a fine agosto ai “Giardini sospesi” nel suggestivo scenario del Bastione Santa Croce.

Info: Arci Nuova Associazione di Padova

tel 049 8805533

padova@arci.it

www.arcipadova.org