Amniotic Dreams: le tavole e le sculture del sudafricano Johann Nortje a Trento

Art&Fatti
[img_assist|nid=15458|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]TRENTO - Il giovane, ma geniale, artista sudafricano Nortje presenterà a Trento un’originale interazione tra fumetto e scultura: i protagonisti “escono” dal fumetto per prendere una forma tridimensionale. In Sud Africa i comics hanno una lunga storia e sono famosi in tutto il mondo; gli artisti sudafricani sono fra i detentori dell’avanguardia di questa specialità nel mondo artistico internazionale.
Quello che l’emergente Johann Nortje presenterà a Trento sarà un’interpretazione di questa disciplina tutta nuova e originale tra racconto, pittura e scultura; i tre differenti media s’intrecciano fino a divenirne uno solo.
L’esposizione avrà infatti la singolarità di presentare così una storia raccontata attraverso comic pages dell’artista realizzate con inchiostri e acrilici su cartone, dalle quali prenderanno scaturiranno delle vere e proprie opere scultoree in ferro. L’opera di Nortje racconta un modo geniale e fantastico di ricostruire la propria esistenza interiore ed esteriore, in una situazione difficile come quella dell’apartheid. La separazione tra persone che si sentono diverse è comune a tutte le società e Amniotic Dreams è il sogno possibile dell’emancipazione completa da un sistema che tende a schiacciare le anime. Il protagonista del fumetto riesce a trasformarsi in un gigantesco condor, simbolo di forte libertà e consapevolezza. I sogni amniotici sono i sogni che avvengono nell’utero, prima della nostra nascita, dopo il concepimento. Quello è il momento in cui - secondo l’opera comic di Nortje - noi decidiamo chi e cosa stiamo per diventare, cioè decidiamo già che vita condurremo. L’artista ama il concetto per cui nulla è mai introvabile, irraggiungibile o impossibile, poiché, secondo lui, se noi pianifichiamo le nostre vite, possiamo già pianificare i nostri “esami”. Questo è un modo per raggiungere le nostre vittorie senza fallire, poiché ci mettiamo nell’ordine delle idee di imparare da esse. La combinazione tra comic e sculture è necessaria perché le sue opere tridimensionali sono troppo[img_assist|nid=15459|title=|desc=|link=none|align=right|width=434|height=640] aperte alle percezioni e rischierebbero di essere interpretate seconde le visioni del visitatore; in questa originale rappresentazione l’artista ne “limita” la lettura e percezione dando loro una storia di accompagnamento in forma di comic, in modo che le si guardi con in mente la loro “storia”. Il comic è in bianco, nero e grigio, perché nulla nella realtà è come l’artista ritiene che sia. Lui cerca di mostrare che questo mondo è una grande area grigia piuttosto che fatto di buono e cattivo come noi solitamente lo percepiamo; può essere per lo più una miscela dei due, ma i nostri occhi focalizzano sempre una sola parte, e invece dobbiamo imparare che quello che guardiamo non è mai tutto bianco o tutto nero , bensì quasi sempre un insieme dei due. Il suo messaggio principale, sottolineato in Amniotic Dream” è che chiunque tu sia e ovunque tu sia, non sei mai una vittima. Nemmeno se ti poni tu in una situazione di vittimismo; semplicemente perché sei tu che hai deciso dove essere, anche se non credi nella visione dell’artista della scelta prima della nascita, la tua vita è sempre e comunque il risultato delle tue scelte. La sua opera è incentrata sull’importanza dell’emancipazione dal dolore del contrasto, nell’ottica di evidenziare una via per rinascere, ricostruendo “un liquido amniotico” nel quale ci si potrà trasformare e liberare dal dolore.

Il giorno prima dell’inaugurazione ossia mercoledì 29 ottobre 2008 alle ore 18 presso lo Spazio Off in via Venezia 4 a Trento si svolgerà una Tavola Rotonda con l’artista Nortje che intende coinvolgere anche differenti esponenti del mondo dell’arte tout court: l’Associazione teatrale Oz e la galleria Arte Boccanera Contemporanea, entrambe di Trento. In questa serata, organizzata dall’Associazione R.O.S.A.- Realizzazioni Opere Spazi d’Arte di Trento verrà anche presentato il libro di fumetti di Nortje dal titolo “Amniotic Dreams”.

Johann Nortje è nato a Pretoria nel 1980 dove vive e lavora; uno dei più promettenti giovani artisti del Sud Africa: la sua opera e la sua persona incarnano uno degli sviluppi più interessanti dei contrasti tra bianchi e neri del pianeta. Anche a livello sociologico la sua opera racchiude il senso della consapevolezza della diversità. Nortje è uno di quegli artisti sudafricani bianchi che sa di essere bianco ma si sente anche un po’ nero.

Dal 30 ottobre al 6 dicembre 2008

Arte Boccanera Contemporanea, via Milano 128/130 - TRENTO

Johann Nortje - Amniotic Dreams

Vernissage: mercoledì 29 ottobre, alle ore ore 19:00. Alle ore 18:00, presso Spazio Off, via Venezia 4, Trento una tavola Rotonda con l'artista Nortje con presentazione del libro Amniotic Dreams

Orario: mar-sab 11:00-13:00/16:00-19:00; domenica, lunedì e festivi su appuntamento

Ingresso libero

In collaborazione con: Associazione Teatrale Oz e Associazione R.O.S.A.

Info: tel. 0461984206
arteboccanera@gmail.com
www.arteboccanera.com