In aprile sette date a Jesolo per Notre Dame de Paris, l’opera firmata da Riccardo Cocciante e Pasquale Panella

E20
[img_assist|nid=14527|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Jesolo (VE) – Sono particolarmente orgoglioso che la musica che ho composto per Notre Dame de Paris sia finalmente arrivata anche al pubblico italiano, il pubblico che per primo mi ha portato al successo e alla notorietà. È vero, è parecchio tempo che non incido dischi e non scrivo canzoni per il mio repertorio di interprete ma la realizzazione di questo progetto da compositore puro mi stava particolarmente a cuore. Ho volutamente scelto di provare a uscire dal recinto, seppure confortevole, del cantautorato e ora, col senno di poi, posso dire che è stata una buona decisione. (Riccardo Cocciante) Dal debutto al Palais des Congres di Parigi nel settembre 1998, oltre 15 milioni di spettatori in tutto il mondo e più di 10 milioni di dischi venduti. Solo negli ultimi tre anni di tournée 50 tappe per un totale di oltre 600 spettacoli, interpretati in francese, inglese, spagnolo e italiano. Questi i numeri straordinari con cui si presenta Notre Dame de Paris, opera moderna firmata da Riccardo Cocciante, Luc Plamondon e Pasquale Panella e prodotta da David Zard, entrata di diritto nel Guinness dei primati per aver battuto ogni possibile record, che arriverà a Jesolo dal 7 aprile al 12 aprile, attesissimo evento realizzato da Azalea Promotion, Comune di Jesolo e Zard Group. Unanimemente riconosciuto dal pubblico e dalla critica, anche quella di musica colta, come il primo tentativo riuscito di evoluzione della grande tradizione del melodramma, Notre Dame de Paris è un’opera che pur aprendosi al nuovo e introducendo nuove sonorità, avvalendosi delle moderne soluzioni tecnologiche, parla al pubblico con la stessa intensità e immediatezza della grande tradizione lirica italiana. È la storia di un amore tragico e impossibile quella narrata da Notre Dame de Paris, ispirata al romanzo di Victor Hugo “Il Gobbo di Notre Dame”. Quasimodo, il gobbo campanaro della cattedrale di Notre Dame fugge la sua bruttezza guardando il mondo dall’alto della torre. Un giorno sulla piazza davanti alla cattedrale vede ballare e sente cantare la bella gitana Esmeralda e se ne innamora perdutamente. Esmeralda è però innamorata di Febo, il bel capitano delle guardie del Re. Febo è fidanzato di Fiordaliso, giovane ricca borghese, ma la bellezza esotica e sensuale della gitana non lascia indifferente l’uomo che da subito se ne invaghisce. Anche Frollo, l’arcidiacono della cattedrale, è segretamente attratto dalla zingara e spiando le mosse dei due amanti in un raptus di gelosia per sbarazzarsi del rivale pugnala Febo alle spalle. Esmeralda è arrestata con l’accusa di aver tentato di uccidere il capitano delle guardie e gettata in prigione. Frollo, approfittando della situazione, offre libertà alla donna in cambio del suo corpo. Esmeralda inorridita rifiuta e minaccia la propria vendetta. Quasimodo libera Esmeralda e la nasconde nella sua torre. Clopin, amico di Esmeralda e suo protettore, fraintendendo le intenzioni di Quasimodo attacca la cattedrale, mettendosi a capo[img_assist|nid=14528|title=|desc=|link=none|align=right|width=278|height=182] di una rivolta, per liberare la bella gitana. Nel tentativo di sedare la rivolta, Febo ed i suoi uomini mettono a ferro e fuoco la cattedrale e uccidono Clopin. Il povero Quasimodo, credendo che Febo voglia liberare Esmeralda, consegna la donna a Frollo che a sua volta la consegna alle guardie. Per Esmeralda è la fine. Febo in realtà vuole la morte della gitana, perché solo così potrà sposarsi con la sua ricca fidanzata. Quasimodo folle di rabbia, dopo aver assistito all’impiccagione della sua amata, scoperto così il tradimento dell’arcidiacono, getta Frollo dalla torre. Distrutto dal dolore, il gobbo conduce il corpo dell’amata alla fossa comune dove si lascerà morire al suo fianco. Gli spettacoli sono organizzati da Azalea Promotion, in collaborazione con il Comune di Jesolo e Zard Media Group. Dal 7 al 12 aprile 2009, ore 21.00 sabato 11 aprile 2009, ore 16.00 e ore 21:00 Palazzo Del Turismo, Lido di Jesolo – Jesolo (VE) Notre Dame de Paris, opera moderna di Riccardo Cocciante, Luc Plamondon e Pasquale Panella Una produzione David Zard Biglietti: platea gold € 63.00 + d.p. € 7.00 = € 70.00 platea € 54.00 + d.p. € 6.00 = € 60.00 i e ii gradinata numerata € 45.00 + d.p. € 5.00 = € 50.00 iii gradinata numerata € 33.00 + d.p. € 4.00 = € 37.00 bambini platea gold € 50.00 + d.p. € 6.00 = € 56.00 bambini platea € 43.00 + d.p. € 5.00 = € 48.00 bambini i e ii gradinata numerata € 36.00 + d.p. € 4.00 = € 40.00 bambini iii gradinata numerata € 27.00 + d.p. € 3.00 = € 30.00 disabile i gradinata con accompagnatore gratuito € 33.00 + d.p. € 4.00 = € 37.00 ridotti gruppi platea gold (min. 25 persone) € 57.00 + d.p. € 7.00 = € 64.00 ridotti gruppi platea € 50.00 + d.p. € 5.00 = € 55.00 ridotti gruppo i e ii gradinata numerata € 41.00 + d.p. € 5.00 = € 46.00 ridotti gruppi iii gradinata numerata € 30.00 + d.p. € 4.00 = € 34.00 Info: Azalea Promotion Tel: 0431 510393 info@azalea.it www.azalea.it