"Archè". Educatori a convegno

TRIESTE - Affrontare con nuovi percorsi formativi, nella cultura del post-moderno, le problematiche professionali dell'educatore. Questo lo scopo del convegno che sabato 19 maggio riunirà operatori del settore nell'aula magna del Liceo Scientifico Galileo Galilei in Via Mameli, 4.
La nascita e la prima infanzia sono il terreno dove si formano e si strutturano i sentimenti di fondo  L'obiettivo del convegno è di esplorare, nelle origini della vita psichica di ogni bambino e nelle relazioni susseguenti, gli aspetti emergenti sui quali focalizzare l'attività professionale dell'educatore. La proposta del Convegno vuole inoltre rendere visibile quanto prodotto dall'esperienza di Archè, i cui fondatori per oltre 20 anni hanno sperimentato, tematizzato e consolidato il proprio sistema formativo, sostenendo concretamente i percorsi educativi delle famiglie e sviluppando la cultura dell'ascolto e dell'accoglienza, all'interno delle strutture educative dagli stessi dirette. Grazie a questa occasione si punta a promuovere il Piano Formativo regionale pluriennale nel settore dei servizi per l'infanzia, proposto da Archè per l'anno formativo 2006/2007; il piano formativo permette a questo patrimonio di saperi e competenze una diffusione, al di fuori delle strutture educative, in ambito regionale. Conoscenze e metodi sono stati appresi nei percorsi di studio individuali, ma soprattutto agiti, testati e monitorati durante il lavoro quotidiano di anni di servizio, sia come educatori, sia come coordinatori pedagogici e formatori. Sono dunque saperi e competenze che hanno superato il test della pratica. Tutto ciò ha dato la possibilità ad Archè di creare un sistema formativo nel quale teoria e prassi sono indissolubilmente congiunte. Il nostro sistema formativo, ha quindi costruito un ponte importante tra la quotidianità lavorativa e le teorie psicopedagogiche. Ancora oggi, a più di vent'anni dalla creazione del primo nido e scuola materna, i soci di Archè, docenti nei corsi di formazione professionale previsti dal Piano Formativo, garantiscono attraverso la pratica quotidiana, che la qualità del sistema di relazioni tra bambini, genitori ed educatori resti sempre il faro unico per qualsiasi viaggio.