Assegnato ad Andrea Malchiodi il Premio Caccioppoli

TRIESTE - È tra i nove professori ordinari under 35 dell'università italiana, che di professori ne ha più di 18.000. Andrea Malchiodi, classe 1972, docente di Analisi matematica alla Sissa di Trieste, è il vincitore del Premio Caccioppoli 2006 che gli verrà consegnato oggi a Bari in occasione del XVIII Congresso dell'Unione Matematica Italiana (24-29 settembre 2007). Riconoscimento che ogni quattro anni l'Unione Matematica Italiana assegna ai cultori di scienze matematiche che non abbiano superato l'età di 38 anni. Il premio è intestato alla memoria di Renato Caccioppoli, una delle figure più interessanti e affascinanti della matematica del ventesimo secolo, la cui vita è ritratta dal film Morte di un matematico napoletano di Mario Martone. Tra i vincitori del Premio, in passato, anche Ennio De Giorgi (1960), Enrico Bombieri (1966), Antonio Ambrosetti (1982) e Gianni Dal Maso (1990), questi ultimi docenti alla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste. Malchiodi, laureato in fisica all'Università di Milano, alla Sissa ha conseguito il dottorato in matematica nel 2000, per poi trascorrere alcuni periodi all'estero: alla Rutgers University  (New Jersey) prima, all'Institute for Advanced Study (New Jersey) dopo e infine al Politecnico di Zurigo. Alla Scuola di eccellenza di Trieste ha fatto ritorno nel 2004, dove nel mese di ottobre 2006 ha vinto la cattedra di professore ordinario. Una carriera in ascesa che lo vede impegnato nello studio di problemi di analisi geometrica e questioni legate alla fisica matematica. Ricerche per le quali Malchiodi ha ottenuto risultati di grande rilievo e originalità, apprezzati a livello internazionale, e con pubblicazioni su alcune tra le più famose riviste di matematica che ne fanno una delle figure più brillanti sul panorama mondiale. Queste le motivazioni che hanno indotto la Commissione a conferirgli il Premio Caccioppoli.