Baarìa nella versione originale in dialetto bagherese al Centrale di Udine

ConSequenze
[img_assist|nid=23203|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]UDINE - Venerdì 25 settembre al Cinema Centrale viene presentato in esclusiva nazionale Baarìa Giuseppe Tornatore (Premio Oscar 1988 con Nuovo Cinema Paradiso)  e al Visionario Racconti dell’eta’ dell’oro, film collettivo scritto da Cristian Mungiu (Palma d’oro 2007 con 4 mesi, 3 settimane e 2 giorni). Baarìa, che ha inaugurato con successo la 66^ Mostra del Cinema di Venezia, viene presentato in esclusiva nazionale al Cinema Centrale nella sua originale versione in dialetto bagherese con sottotitoli italiani (versione presentata a Venezia e distribuita all' estero). Opera personalissima di uno dei cineasti italiani più amati, Baarìa, nome fenicio per Bagheria, segna il ritorno al cinema di Tornatore dopo il successo di La Sconosciuta (2006). Il film, sostenuto da un budget tale da poterlo considerare un vero e proprio kolossal,  ripercorre 50 anni di Storia Italiana attraverso le vicende di una famiglia siciliana. Sullo sfondo delle vicende private dei personaggi e dei loro familiari, il film evoca amori, sogni, delusioni della piccola comunità di Bagheria, paese di cui il regista è originario,  tra gli anni trenta e gli anni ottanta. Negli anni del fascismo Cicco è un modesto pecoraio con la passione per i libri, i poemi cavallereschi e i grandi romanzi popolari. Nelle stagioni della fame e della seconda guerra mondiale, suo figlio Peppino s'imbatte nell'ingiustizia e scopre la passione per la politica. Film dalla forte impronta civile e politica, Baarìa non è solo un affresco commosso e partecipato della sicilianità, ma anche un’ opera di ampio respiro civile che suggerisce una riflessione su quanto si è perso del passato e su quanto è cambiato negli ultimi 60 anni. Il cartellone delle Sale del C.E.C. da domani, venerdì 25 settembre, e per tutto il week-end,  si arricchirà di un’altra esclusiva: al Visionario arriva Racconti dell’età dell’oro, il film collettivo scritto da Cristian Mungiu che racconta con ironia gli ultimi 15 anni del regime di Ceausescu. Racconti dell’età dell’oro fornisce una visione nostalgica e anticonformista della Romania negli ultimi anni del comunismo e documenta la capacità dei rumeni di reagire  alle ottusità e alle contraddizioni della dittatura. Il film è stato realizzato da un team di 5 registi rumeni  e combina varie storie (la leggenda della visita ufficiale, la leggenda del fotografo di partito, la leggenda del camionista di pollame, la leggenda del poliziotto ingordo) secondo una geometria variabile,  in cui i valori del cibo e della libertà risultano più importanti di qualsiasi altro tema. Baarìa e Racconti dell’età dell’oro sono da domani venerdì 25 settembre le due esclusive delle sale del C.E.C. Baarìa rimarrà in programmazione fino a giovedì 1 ottobre con i seguenti orari: 15.00 – 18.15 – 21.30.   Racconti dell’età dell’oro fino al 29 settembre con orari: 16.10 – 18.10 – 20.10 – 22.10.      Da venerdì 25 settembre a giovedì 1 ottobre 2009, ore 15.00 – 18.15 – 21.30   Cinema Centrale - UDINE   esclusiva   Baarìa di Giuseppe Tornatore Italia 2009, 150’ con Francesco Scianna e Margareth Madè   Dal 25 al 29 settembre 2009, ore 16.10 – 18.10 – 20.10 – 22.10   Visionario - UDINE   esclusiva   Racconti dell’età dell’oro di Hanno Höfer, Cristian Mungiu, Constantin Popescu, Ioana Uricaru, Razvan Marculescu Romania/Francia 2009, 100’   Info: tel. 0432299545 info@cecudine.org www.cecudine.org