Badate, reportage fotografico di Jane E. Atwood al Centro Trevi di Bolzano

Deep Focus

[img_assist|nid=14729|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]BOLZANO - Mercoledì 1° ottobre 2008, alle ore 18.00, nel foyer del Centro Trevi sarà inaugurata la mostra Badate della fotoreporter americana Jane Evelyn Atwood che su incarico della Ripartizione cultura italiana ha "fotografato" l'universo badanti ed assistiti.

Jane Evelyn Atwood e' una della maggiori fotoreporter del mondo. Affascinata dalle persone e dall'idea di esclusione, riesce a penetrare in universi che la maggior parte di noi non conosce o preferisce ignorare.

Le sue storie sono esplorazioni in profondità che derivano dalla sua capacità di dedicare ad esse tutto il tempo e l'attenzione necessari, attraverso un coinvolgimento profondo, ma senza alcuna rinuncia all'oggettività. In queste caratteristiche cosi' particolari trova il suo fondamento l'incarico che la Provincia autonoma di Bolzano - Alto Adige le ha affidato e che e' confluito in - Badate Rapporti bilaterali Bolzano - Ucraina -, un reportage fotografico composto da 64 scatti, che verrà esposto negli spazi del Centro Trevi di Bolzano dal 2 al 31 ottobre.

Il progetto rientra in un programma pluriennale, volto a testimoniare aspetti della realtà locale attraverso interpretazioni di grandi fotografi e a[img_assist|nid=14730|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=425] costruire un -archivio della memoria- con valore documentario, base eventuale per future rivisitazioni. Un archivio che e' andato arricchendosi nel corso degli anni di sempre nuovi scatti, per raccontare la gente, i luoghi, le tradizioni, la storia, il lavoro di un territorio che, al di là delle sue specificità, assurge ad un profilo d'interesse certamente generale, in un mondo che di giorno in giorno diviene piu' prossimo e piu' uguale a se stesso al di là della differenziazione dei luoghi.

Jane Evelyn Atwood, di cui molti ricorderanno le straordinarie immagini delle donne in carcere esposte a Bolzano nell'ambito della mostra - Jane Atwood, Donne dentro il carcere tra giustizia e vendetta - presso il Museo Civico di Bolzano, ha puntato questa volta il suo sguardo sulla nuova realtà dell'universo badanti e assistiti che connota con forza crescente tante esistenze. La lettura proposta, lontana da qualunque agiografia, induce a una nuova consapevolezza e ad una riflessione sui cambiamenti che la società, dopo averli determinati, si ritrova ad affrontare.
Come scrive Walter Guadagnini nel testo introduttivo al catalogo della mostra, il lavoro di Atwood - - dimostra una volta di piu' come solo la continuità del rapporto tra il fotografo e il suo soggetto possa fornire una lettura credibile, non ideologica - - e di come diventino - - possibili le riflessioni ulteriori sulle ragioni storiche e private di una determinata condizione sociale e individuale - -.
L'inaugurazione di svolgerà il primo ottobre alle ore 18.00, alla presenza dell'autrice. L'ultimo giorno di apertura il 31 successivo. Il catalogo della mostra e' edito da Silvana Editoriale. Testo critico introduttivo a cura di Walter Guadagnini.
Hanno collaborato all'ideazione e alla realizzazione dell'iniziativa il Circolo fotografico Tina Modotti (http://www.circolomodotti.bz.it) e l'Associazione Donne Nissà (http://www.nissa.bz.it).

Dal 2 al 31 ottobre 2008


Centro Culturale Trevi, via Cappuccini 28 - BOLZANO

Jane Evelyn Atwood - Badate. Rapporti bilaterali Bolzano - Ucraina

Vernissage: mercoledì 1 ottobre, alle ore 18.00 alla presenza dell'artista

Orario: martedi' - venerdi' 10-12.30 e 14-18.30, giovedi' 10-20, chiuso domenica e lunedi' mattina

Ingresso libero

Info: Tel. 0471300980
centrotrevi@provincia.bz.it
www.provincia.bz.it/centrotrevi