Ballata per Fabrizio de André: al Castello di Godego con la Piccola Bottega Baltazar e Filippo Tognazzo

ConCerti
[img_assist|nid=21821|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Castello di Godego (VI) - Martedì 21 luglio alle ore 21.20 a Villa Martini di Castello di Godego, va in scena lo spettacolo La cattiva strada, un omaggio a Fabrizio De André in forma di musica, disegni e parole, con la Piccola Bottega Baltazar e Filippo Tognazzo.

Nato dalla collaborazione fra tre giovani realtà artistiche padovane: l’apprezzatissima Piccola Bottega Baltazar, la casa editrice Becco Giallo e l'attore Filippo Tognazzo, lo spettacolo si compone quindi di tre linguaggi diversi: l'esecuzione di alcuni fra i brani musicali più celebri del cantautore, la proiezione di disegni tratti da Ballata per Fabrizio De Andrè di Sergio Algozzino e l'interpretazione di testi che ispirarono De Andrè e di altri ritenuti affini alla sua poetica, anche se non direttamente legati alla sua opera.

Lo spettacolo comprende quindi alcuni trai brani musicali più amati dal pubblico del cantautore genovese, come; Dolcenera, Il gorilla, Tre madri, Il suonatore Jones, Il pescatore, Le passanti, La città vecchia, Volta la carta, Bocca di Rosa, Don Raffaè, Hotel Supramonte, Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers. Ad accompagnare l’esecuzione di brani la proiezione di immagini e disegni di Sergio Algozzino, nei quali i personaggi evocati da Faber prendono vita per raccontare la storia e il pensiero del loro autore. Infine le parole, affidate all’attore Filippo Tognazzo, sono tratte da opere che ispirarono De Andrè , o da altri autori affini alla sua poetica Le nuvole (F. De André, La cattiva reputazione (G. Brassens), Donna de Paradiso (Iacopone da Todi), Il suonatore Jones (E. Lee Masters), Lo spleen di Parigi (C. Baudelaire), La città vecchia (U. Saba), Ballata per Fabrizio De André (S. Algozzino), La ballata delle madri (P. P. Pasolini), La maman et la putain (J. Eustache).

La Piccola Bottega Baltazar Giorgio Gobbo (voce e chitarra), Sergio Marchesini (fisarmonica), Marco Toffanin (fisarmonica), Graziano Colella (batteria), Antonio de Zanche (contrabbasso) è una formazione veneta nata nel 2000. La loro musica e le loro parole vivono in un piacevole stato di anacronismo, dove all'interesse per la canzone d'autore si intrecciano venature di usica popolare, classica e jazz. Nel corso degli anni ha ricevuto diversi riconoscimenti (Premio Valmarana 2000, Premio Risonanze 2002, Premio RockitEyes 2004, Premio Monferr'autore 2005, finalista a L'artista che non c'era 2007, 2^ classificata al Venice Music Festival 2007) e lusinghiere recensioni dalla stampa nazionale. Ad oggi, ha pubblicato tre cd prodotti e distribuiti dalla collana D'autore di Azzurra music: Poco tempo, troppa fame - omaggio a Fabrizio De Andrè nel 2002, Canzoni in forma di fiore nel 2004 e Il disco dei miracoli nel 2007 (quest'ultimo nominato tra i 20 migliori dischi indipendenti italiani del 2007 dal P.I.M.I., Premio Italiano Musica Indipendente).

Operaestate Festival Veneto 2009

Martedì 21 luglio 2009, ore 21.20

Villa Martini - Castello di Godego (VI)

La cattiva strada

omaggio a Fabrizio De André in forma di musica, disegni e parole

con la Piccola Bottega Baltazar e Filippo Tognazzo

e i disegni di Sergio Algozzino

Biglietti: interi euro 7.00, ridotti euro 5.00

Info: Biglietteria di Operaestate

Tel 0424 524214 /0424 217811