B.motion 2009: sei le performances tra Mediterraneo e Nord Europa in programma nella terza giornata

Pas des deux
[img_assist|nid=23044|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Bassano del Grappa (VI) - Venerdì 28 agosto terza giornata per B.motion, il segmento di Operaestate Festival Veneto dedicato alla danza e al teatro contemporane ospita ben sei performances tra Mediterraneo e Nord Europa. Si parte con la terza puntata del diario bassanese di Tabea Martin e Lucy Cash, per poi proseguire con le italiane Silvia Gribaudi e Francesca Foscarini, gli spagnoli Varela y Fernandez, gli islandesi Ketilsdottir e Gerke e per concludere i danesi Club Fisk.
Vincitrice dell’edizione 2009 del Premio GD’A Veneto, Silvia Gribaudi con Acorpolibero propone un lavoro che ironizza sulla condizione femminile a partire dalla gioiosa fluidità del corpo. Una creazione intensa ed ironica, che rivela il talento di un’autrice originale e fortemente comunicativa. Il Premio GD’A è un progetto di promozione della Giovane Danza d’Autore promosso dalla Regione del Veneto, Arteven e Operaestate in collaborazione con Anticorpi XL, rete interregionale di sostegno alla danza indipendente.
Altra finalista dell’edizione 2009 Francesca Foscarini indaga in Kalsh il tema dell’abbandono. Abbandonare è cedere, rinunciare, ridurre la presa sul mondo e sprofondare al suolo. In contrapposizione a questa condizione torna forte la volontà di rialzare quel corpo che sembra aver dimenticato la posizione eretta, ma che conserva la memoria di una rabbia acuta. Kalsh viene da Kalashnikov, un’arma micidiale che rende combattente anche una scimmia.
Completano la programmazione di questa terza serata al[img_assist|nid=23046|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=430] Teatro Remondini i Vincitori del XXII Certamen Coreogràfico di Madrid Alexis Fernández e Caterina Varela. Lo spettacolo Ven presentato in prima nazionale è un concentrato del lavoro di due straordinari danzatori in grado di manipolare e ribaltare tutti i codici della danza contemporanea. Un modo intenso di agire lo spazio che incolla lo spettatore alla sedia proprio per la capacità di mostrare quante cose si possono fare anche in uno spazio temporale estremamente limitato.
I sapori del Mediterraneo cedono il posto alle gelide terre d’Islanda che abitano il Garage Nardini con Crazy in love with Mr. Perfect di e con Steinunn Ketilsdóttir e Brian Gerke. Un duo ironico e dissacrante proposto al festival in prima nazionale. In scena due giovani, un ragazzo e una ragazza, entrambi alla ricerca dell’amore. Fin qui niente di strano, ma quello che i due vogliono disperatamente è “l’uomo perfetto”! Ne discutono in maniera ossessiva confessandosi i reciproci fallimenti... e se l’amore a cui aspirano fosse solo una favola?
Steinunn Ketilsdóttir e Brian Gerke provengono da paesi distanti parecchi km l’uno dall’altro: lei nasce nei pressi di Reykjavik mentre Brian viene dagli Usa. Si incontrano nel 2004 al Cuny Hunter College di New York in un corso di danza. I due giovani iniziano a creare insieme. Ma solo in seguito al ritorno di Steinunn in Islanda, dove partecipa al Reykjavik Dance Festival, si crea il sodalizio tra i due artisti che insieme danzano Love story, una coreografia firmata da Steinunn. Nel 2007 i due artisti insieme debuttano a Reykjavik con Crazy in love with Mr. Perfect, pièce presentata a The Place di Londra, al Dance Base di Edimburgo e al Dublin Dance Festival.
Ancora il Nord Europa protagonista, e ancora una volta l’umorismo la fa da padrone. Forestillinger di Club Fisk è una breve ed esilarante performance che ruota attorno a due danzatrici, due cambi d’abito, due maschere, un cavalletto e una spiegazione dello spettacolo... in effetti anche le spiegazioni sono due: una semplice e una più complessa, per evidenziare i tanti significati reconditi di un lavoro che più viene spiegato meno si capisce. Il termine Forestillinger in danese può essere tradotto come azione, performance, impressione ma anche immaginazione, tutte parole che calzano a pennello per questa irriverente e caotica follia coreografica.
[img_assist|nid=23049|title=|desc=|link=none|align=left|width=427|height=640]
Operaestate Festival Veneto 2009

Dal 25 agosto al 6 settembre 2009

Bassano del Grappa (VI) - locations varie

B.Motion 2009 - B.Motion Danza

Venerdì 28 agosto

 

ore 21.00

Bassano Teatro Remondini

Silvia Gribaudi (Italia) - A corpo libero (1° Premio GD'A Veneto 2009)

Il Premio GD'A Veneto è un progetto di promozione della Giovane Danza D'Autore promosso dalla Regione del Veneto, Arteven e Operaestate in collaborazione con Anticorpi XL, rete interregionale di sostegno alla danza indipendente. Vincitrice dell'edizione 2009 Silvia Gribaudi propone un lavoro che ironizza sulla condizione femminile a partire dalla gioiosa fluidità del corpo.

ore 21.20

Bassano Teatro Remondini

Francesca Foscarini (Italia) – Kalsh (Finalista Premio GD'A Veneto 2009)

Altra finalista al Premio GD'A Veneto, Francesca Foscarini indaga il tema dell'abbandono. Abbandonare è cedere, rinunciare, ridurre la presa sul mondo e sprofondare al suolo. In contrapposizione a questa condizione torna forte la volontà di rialzare quel corpo che sembra aver dimenticato la posizione eretta, ma che conserva la memoria di un livore e una condanna da sputare al momento giusto.

ore 21.40

Bassano Teatro Remondini (prima nazionale)

Caterina Varela e Alexis Fernandez - Entremans (Spagna) – Ven (1° Premio Certamen Coreografìco de Madrid 2009)

Vincitore del XXII Certamen Coreogràfico di Madrid, lo spettacolo è un concentrato del lavoro di due straordinari danzatori in grado di manipolare e ribaltare tutti i codici della danza contemporanea. Un modo intenso di agire lo spazio che incolla lo spettatore alla sedia proprio per la capacità di mostrare si possono fare anche in uno spazio temporale estremamente limitato.

ore 22.10

Bassano CSC Garage Nardini

Steinunn Kettilsdottir e Brian Gerke (Islanda) - Crazy in Love with Mr Perfect (prima nazionale)

Arriva dalle gelide terre d’Islanda questo insolito duo contrappuntato da una contagiosa ironia. In scena due giovani, un ragazzo e una ragazza, entrambi alla ricerca dell’amore. Fin qui niente di strano, ma quello che i due vogliono disperatamente è “l’uomo perfetto”! Ne discutono in maniera ossessiva confessandosi i reciproci fallimenti... e se l’amore a cui aspirano non fosse reale?... e se fosse solo una favola?

ore 22.30

Bassano CSC Garage Nardini

Kasper Daugaard Poulsen - Club Fisk (Danimarca) - Forestillinger

Ancora il Nord Europa protagonista, e ancora una volta l’ironia la fa da padrona. In scena 2 danzatrici, 2 cambi di costume, 2 maschere, 2 spiegazioni della performance (1 semplice e 1 più elaborata per evidenziare i tanti significati reconditi). “Forestillinger” in danese può significare azione, performance, impressione ma anche immaginazione, tutte parole che calzano a pennello per questa irriverente e caotica follia coreografica.

Da mercoledì 26 a domenica 30 agosto

ore 18.00

Bassano Palazzo Agostinelli

Tabea Martin & Lucy Cash (Olanda-UK-Svizzera) - Everything that happens here happens here today (Bassano Diary) (prima nazionale)

Un diario quotidiano dove le parole lasciano il posto ai gesti e alle immagini video. Cinque pagine da sfogliare, ogni giorno un racconto diverso. E’ questa l’originale autobiografia proposta da due giovani autrici europee che scelgono di condividere con il pubblico un pezzo della loro vita. Un’indagine su come ci rappresentiamo, e cosa siamo disposti a mettere in gioco per raccontare noi stessi.

 

Gli spettacoli di Palazzo Agostinelli, Castello degli Ezzelini e Garage Nardini sono a posti limitati, si consiglia la prenotazione
Info: Biglietteria Operaestate
tel. 0424 524214/0424 217811
Info anche 0424 217819