Cacao sulle tracce di Jorge Amado. Gli scatti di Luca Rinaldini al Candiani di Mestre

Deep Focus
[img_assist|nid=19221|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Mestre (VE) - E’ stata inaugurata al Centro Culturale Candiani con grande successo di pubblico, assaggi e degustazioni di cioccolata offerti dalla pasticceria Pettenò, e alla presenza dell’autore, Luca Rinaldini, la mostra fotografica di Cacao. In Brasile sulle tracce di Jorge Amado, visitabile fino al 3 maggio 2009 ricca di eventi collaterali che spaziano dal cinema alla musica, alla danza.
Una settantina tra fotografie e disegni di Luca Rinaldini, sono il frutto di un lungo viaggio nel paese sud-americano, alla ricerca dei volti e le atmosfere dei libri di Jorge Amado e danno voce ai braccianti, alle loro famiglie, testimoniano la fatica e il riposo degli uomini, mostrano i giochi dei ragazzi. Scatto dopo scatto riaffiora così l’epopea dei frutos de oro, del mondo che ruota intorno ai grossi frutti del cacao che, come scriveva Amado, pendono dagli alberi come lanterne dorate anche ora che, dopo che un fungo parassita - la Vassoura de bruxa (la scopa della strega) - ha infestato le piantagioni di Bahia, i grandi proprietari hanno abbandonato le fazendas e i contadini hanno occupato le terre, dando vita a cooperative di produzione biologica del cacao. Il lavoro duro, esercitato con la forza delle braccia e delle gambe, il sudore, gli insetti e l’acqua (il cacao si raccoglie prevalentemente nella stagione delle piogge), sono i compagni quotidiani dei contadini, nella foresta pluviale. Molte sono le persone che Luca Rinaldini ha incontrato nel suo peregrinare tra passato e presente, molte le[img_assist|nid=19222|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=427] immagini che gli sono care, su tutte quelle dove evidente è l’allegria dei bambini che giocano: mi ha conquistato – afferma - la felicità dei bambini e ho scattato la foto di loro che fanno capoeira. Questa immagine, per me, è emblematica del Brasile di oggi: rappresenta il faticoso e contraddittorio cammino di speranza del Paese e della sua gente verso un futuro migliore. Ad accompagnare la mostra, una nutrita serie di iniziative collaterali che spaziano dal cinema alla musica, alla danza.

Ricordiamo inoltre, l’omaggio in corso al regista Glauber Rocha, padre del cinema nôvo brasiliano, che ha saputo esprimersi con coraggio realizzando film poetici, difficilmente catalogabili, estremamente personali, e per questo, scomodi e la rassegna dedicata al cinema
Segnaliamo inoltre giovedì 9 aprile la prima delle degustazioni “guidate” di cioccolato offerte dalla pasticceria Pettenò e, per tutto il mese, all’osteria La Vida Nova, cucina e piatti tipici brasiliani.

Dal 4 aprile al 3 maggio 2009

sala Paolo Costantini terzo piano del Centro Culturale Candiani, Piazzale Luigi Candiani 7 - Mestre (VE)

Luca Rinaldini - Cacao, sulle tracce di Jorge Amado

Vernissage: venerdì 3 aprile, alle ore 18:00

Orario: da lunedì a venerdì 15.00 - 19.00. sabato e festivi 10.00 - 13.00 e 15.00 - 19.00

Ingresso libero

Info: tel. 0412386111
candiani@comune.venezia.it
www.centroculturalecandiani.it