Capodanno a Teatro 2009: Il lago dei cigni e il Caucasian Passion Show al Verdi di Padova

Waiting for 2009
[img_assist|nid=16922|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]PADOVA - Capodanno secondo tradizione al Teatro Verdi. La danza classica e Il lago dei cigni del Russian State Ballet of Moscow accompagneranno in soffitta il 2008, ricreando un'atmosfera magica e fiabesca di grande suggestione. Di tono assai diverso l'apertura del nuovo anno, con il travolgente spettacolo Caucasian Passion Show dello State Accademic Dance Company Kabardinka. Una sferzata di energia pura, di temperamento dei ballerini e nel contempo una splendida lezione di grazia e lirismo delle danzatrici per inaugurare il 2009 con un rinnovato spirito creativo. Per la danza classica di scena per la prima volta a Padova la prestigiosissima compagnia di Mosca, famosa in tutto il mondo, il Russian State Ballet of Moscow diretta da Viatcheslav Gordeev, nella rappresentazione del magico e celeberrimo balletto Il lago dei cigni di P.I. Tchaikovsky. Dopo lo spettacolo serale nel foyer del teatro (dalle ore 23,45), tradizionale scambio d'auguri insieme ai solisti del Russian State Ballet con spumante e panettone per festeggiare il nuovo anno. E' da oltre venti anni una delle principali compagnie di balletto russe. Il suo repertorio include i grandi capolavori del balletto classico e diversi elementi di coreografie moderne. L’obiettivo primario del Russian State Ballet è di conservare l’eredità[img_assist|nid=16926|title=|desc=|link=none|align=right|width=628|height=640] coreografica russa e occidentale restando sempre aperta alle nuove forme di danza. Il Russian State Ballet ha ricevuto diversi riconoscimenti e premi internazionali tra cui il “Golden Ticket” – per aver raggiunto i 100.000 spettatori nell’arco del tour di due mesi tenuto recentemente in Germania, inoltre l’Associazione degli impresari teatrali dell’Europa Orientale ha dichiarato il Russian State Ballet - Best Ballet Company of the Year. A partire dal tour americano del 1987 che vide tra gli spettatori anche il Presidente degli Stati Uniti, la compagnia ha intrapreso una lunga e ininterrotta serie di tournée internazionali, raccogliendo calorosi successi presso spettatori di tutto il mondo. La Compagnia ha avuto modo di esibirsi davanti al pubblico del Messico, di Taiwan, della Repubblica Popolare Cinese, e in Gran Bretagna, Australia, Irlanda e Medio Oriente. Il Russian State Ballet è in tour europeo ogni anno ed è diventata una presenza costante nelle stagioni teatrali invernali in Germania e in diversi altri paesi europei. La creazione di una Compagnia come il Russian State Ballet era il sogno di Irina Tichomirova, la prima ballerina del Bolshoj Ballet e direttrice della Moscow Philharmonic Society. Aveva già raggiunto i 62 anni di età quando questo sogno si tramutò in una splendida realtà. Un gruppo di “stelle” provenienti dalle famosissime compagini del Bolshoi, del Kirov e dello Stanislavskij si unì a lei per dare forma al progetto: creare un gruppo di danzatori di altissimo livello che potessero portare in tutto il mondo la grande tradizione e cultura del balletto russo. Sotto la guida di Viatcheslav Gordeev, famoso solista e coreografo del Bolshoj, prese forma il caratteristico stile del Russian State Ballet: grazia e controllo totale del corpo portati ai massimi livelli raggiungibili. La Compagnia è stata dichiarata dall’Associazione degli Impresari teatrali dell’Europa Orientale miglior touring company di balletto in Europa. Diverse città negli USA, in Francia e Messico hanno eletto i danzatori del Russian State Ballet cittadini onorari. Il Russian State Ballet ha elaborato negli anni un impegnativo e brillante programma di balletto classico e moderno creato dai grandi coreografi tradizionali e moderni, come Ivanov, Petipa, Gorsky e Gordeev stesso. Con i suoi cinquanta solisti tra cui molti selezionati tra i vincitori di concorsi nazionali e internazionali il Russian State Ballet è con il Bolshoj e il Kirov una delle più conosciute compagnie di ballo russe a livello mondiale.   Il 2009 si aprirà al Verdi con il travolgente Caucasian Passion Show - la Passione, il Fascino e la forza del Caucaso - dello State Accademic Dance Company Kabardinka, in uno spettacolo di danze acrobatiche e coreografiche evocatrici della mitica e suggestiva realtà del Caucaso. Lo spettacolo conquisterà il pubblico con piroette e lanci di pugnali al limite dell’umano, danze che decantano l’animo battagliero e l’onore di fieri guerrieri, dove il virtuosismo, l’atletismo e il temperamento dei ballerini si alterneranno con la grazia, il lirismo e la preziosità dei costumi delle danzatrici che condurranno lo spettatore nello spazio del mito. Il Balletto fu fondato nel 1934 nella città di Kalchik capitale della Repubblica islamica russa Kabardino - Balcaria, che si trova sulle pendici settentrionali del Caucaso (ai confini con l’ Ossezia del Nord). Le loro danze rivivono tradizioni, costumi e storia del Caucaso, con una interpretazione magistrale e di grande effetto scenico. Dal 1957 al 1989 il Balletto Kabardinka è stato diretto dal [img_assist|nid=16924|title=|desc=|link=none|align=left|width=640|height=640]famoso coreografo Ulbashov Mutai (artista emerito dell’ URSS) che ha avuto in particolare il merito di introdurre nel programma della compagnia le danze tradizionali di tutti i popoli del Caucaso (Daghestan, Cecenia, Ossezia, Abkazia, Georgia, Inguscezia, ecc.). Nel 1981 il coreografo è stato insignito dal re di Giordania del titolo di Cavaliere dell’ Ordine della indipendenza e nel 1985 di Cavaliere dell’ordine (Stella della Giordania) di primo grado. In Russia il balletto ha vinto molti festival internazionali e ha ottenuto nel 1994 dal Ministero della Cultura della Federazione Russa il titolo di “Balletto Accademico”, massimo riconoscimento in Russia per un balletto. Attualmente il Balletto è diretto da Igor Atabiev ( Artista Emerito della Federazione Russa). Mercoledì 31 dicembre 2008, ore 16:30 e ore 21:15 Teatro Verdi, via dei Livello, 32 - PADOVA Il lago dei cigni   Balletto in due atti e quattro scene Russian State Ballet of Moscow Musica di P.I. Tchaikovsky Coreografia: L. Ivanov, M. Petipa, A. Gorsky Libretto: V. P. Begichev e V. F. Geltser Adattamento: V. Gordeev Scene: T. Tulubyeva e I. Nezhny Direttore artistico: V. Gordeev   Personaggi ed interpreti Odette: Ksenia Averina Odile: Maya Ivanova Siegfried: Maxim Fomin Rothbart: Vladimir Mineev, Anton Kosinov Jester:Toleu Mukanov Regina: Galina Dedyukhina Pas de trois: Ksenia Averina, Daria Zhdanova , Nadezda Blagova 4 cigni: Irina Bannikova, Tatiana Mineeva, Maria Gladysheva, Svetlana Terentyeva 4 giovani cigni: Daria Zhdanova, Maya Ivanova, Ksenia Averina, Vera Bondarenko Danza napoletana: Maria Gladysheva, Toleu Mukanov Mazurka:Anton Kosinov, Maria Chestnykh Danza spagnola: Ksenia Averina, Elena Lazareva, Timur Khundov   Giovedì 1 gennaio 2009, ore 17:00 Caucasian Passion Show Government State Accademic Dance Company "Kabardinka" Spettacolo di danze acrobatiche e folcloristiche del Caucaso Direttore artistico: Igor Atabiev Programma I PARTE 1. Danza popolare kabardina di festa "Islamey" Con questo ballo i ragazzi e le ragazze tradizionalmente aprivano varie manifestazioni pubbliche. Mostra la grazia e la femminilità delle ragazze kabardine, il coraggio, la forza e l’agilità degli uomini. 2. "Incontro degli amici" Danza di amicizia e di relazioni di buon vicinato di tre popoli , che vivono vicini fin dai tempi antichi: kabardini, ceceni e osseti. 3. L'antica danza kabardina principesca "Kafa" Una danza nazionale kabardina, che è il bigliettino da visita del Balletto Accademico Statale "Kabardinka", che racchiude in se’ l'orgoglio di tutto un popolo. 4. Danza kabardina con i pugnali La padronanza nel maneggiare l’arma bianca è sempre stata prerogativa degli uomini kabardini. In questa danza un giovane uomo dimostra una tecnica brillante di padronanza dell’uso dei pugnali. 5. Danza dei kabardini di Mozdok Una parte dei kabardini, che non ha accettato l’Islam, fino ad oggi professa il cristianesimo. Vivono nella città di Mozdok. Da qui deriva il nome della danza, che si distingue per il ritmo più veloce e la scioltezza delle ragazze, che competono in tecnica con i ragazzi. 6. Ritmi del Caucaso I ragazzi dimostrano la padronanza del possesso del douli ( tamburo). 7. Danza armena Questa danza decanta la conquista degli armeni del Monte Ararat. 8. Danza popolare kabardina di coppia "Islamey" Danza degli sposi, che si fa il giorno di nozze. 9. "Alla sorgente” (danze con le spade) In questa danza viene celebrata la forza e il prestigio che le donne godono presso le popolazioni caucasiche. Basta un loro intervento per porre fine a qualsiasi battaglia. IIa PARTE 1. Danza dei kabardini del Mar Nero Precedentemente, la terra dei kabardini si estendeva dai piedi del monte Elbrus alle sponde del Mar Nero. Danza tradizionale che risale a quel periodo. 2. "Rinnegato" Composizione coreografica basata sulla poesia della letteratura classica russa di M. Lermontov "Bela", in cui l'autore descrive la vita, le usanze e le tradizioni dei popoli di montagna. 3. “Danza dei giovani ceceni” Danza che riflette il carattere e le coreografie del popolo ceceno. 4. "Appuntamento" Immagine scherzosa di mariti infedeli, che, anche dopo il matrimonio, non vogliano lasciare le loro abitudini da Don Giovanni. 5. Danza delle ragazze del Daghestan Coreografie e costumi delle ragazze di Daghestan, che sono diverse dalle ragazze kabardine. 6. Danza di Abkasia con i pugnali Uomini competono in padronanza dell’uso dei pugnali e virtuosismi acrobatici. 7. Leggenda d’amore Danza degli ebrei di montagna, che parla di una bella legenda d’amore di un ragazzo e una ragazza, immortalati in una statua di pietra. 8. "Lezginka del Caucaso" I ballerini vestono gli abiti tradizionali del Caucaso: gli uomini con colbacchi, lunghe vesti, stivaloni e pugnale alla cinta; le donne con eleganti abiti di velluto ornati di ricami dorati. La danza parte con un ballo di coppia tra i primi ballerini che presto coinvolge tutta la compagnia. Uomini e donne, che si muovono freneticamente al suono di fisarmoniche e a un ritmo che cresce progressivamente, diventando sempre più veloce. La lezginka è una danza rituale propria dell’antica religione pagana dei vainachi, che adoravano il Sole e la Luna, che nella loro mitologia si rincorrevano senza sosta. Come la coppia di ballerini, che si avvicinano senza mai sfiorarsi.   Biglietti: Il lago dei cigni Mercoledì 31 dicembre 2008, ore 16.30 - I turno Platea e Palco di Pepiano e centrali I° e II ordine: intero € 35,00; ridotto: € 30,00 Palco di I e II ordine laterali: intero € 28,00; ridotto: € 23,00 Galleria: intero € 21,00; ridotto: € 16,00   Mercoledì 31 dicembre 2008, ore 21.15 - II turno Platea e Palco di Pepiano e centrali I° e II° ordine: intero € 55,00 Palco di I e II ordine laterali: intero € 45,00 Galleria intero € 35,00   Caucasian Passion Show Giovedì 1 gennaio 2009, ore 17.00 Platea e Palco di Pepiano e centrali I° e II° ordine: intero € 28,00; ridotto: € 24,00 Palco di I e II ordine laterali: intero € 25,00; ridotto: € 21,00 Galleria intero € 20,00; ridotto: € 16,00     Info: Ass. Musicale A.Gi.Mus Tel. 0498935606 agimuspadova@libero.it