E' tempo di bilanci per il FilmForum Festival 2011 di Gorizia

ConSequenze

GORIZIA – Oltre 5mila presenze alle proiezioni e incontri del festival, oltre 300 relatori ed esperti, oltre 200 giovani ricercatori di tutto il mondo, 54 film proiettati in 8 giorni e 7 anteprime nazionali: è decisamente lusinghiero il bilancio della XVIII^ edizione di FilmForum Festival.

Aspetto decisamente impressionante è quello legato all’intensa attività di produzione del festival per le pubblicazioni legate ai temi affrontati in questa edizione 2011: complessivamente, ben 10 volumi ricchi di 3.000 pagine stampate di ricerca e scrittura che hanno coinvolto più di 200 autori da tutto il mondo. Eccole nel dettaglio: - The film canon (ovvero il tomo con gli atti del convegno 2010), a cura di Pietro Bianchi, Simone Venturini, Giulio Bursi, edizioni Forum, Udine, 2011; Il porno espanso. Dal cinema ai nuovi media, a cura di Enrico Biasin, Giovanna Maina, Federico Zecca, edizioni Mimesis Cinema, Milano-Udine, 2011; Cinema Architecture Dispositif, a cura di Elena Biserna, Precious Brown, edizioni Campanotto, Pasian di Prato, Udine, 2011; What burns (n)ever returns, a cura di Giulio Bursi, Simone Venturini, edizioni Campanotto, Pasian di Prato, Udine, 2011; Alice Autelitano, Il cinema infranto. Intertestualità, intermedialità e forme narrative nel film a episodi italiano (1961-1976), Edizioni Forum/Aleas, Udine-Lyon (France), 2011; Viva Paci, La comedie musicale et la double vie du cinema, Edizioni Forum/Aleas, Udine-Lyon (France), 2011; Jessie Martin Vertige de la description, Edizioni Forum/Aleas, Udine-Lyon (France), 2011; Cinergie – il cinema e le altre arti,  n. 21, aprile 2011, edizioni Le Mani, Recco (Genova); Bianco e Nero Il cinema nell’epoca del videofonino Frozen Charlie; Frozen Charlie, a cura di Stefano Ricci, Mami Verlag, Germania 2011.

Info: filmforum.uniud.it