Pierre Bourrigault presenta Jazz’r Combo a FilmMakers al Chiostro 2011

ConSequenze

PORDENONE - E’ l’artista Pierre Bourrigault, grafico, illustratore e videoanimatore che vive e lavora tra l'Italia e la Francia, il giurato d'eccezione per la sezione video-animazioni, nonché ospite d’onore della serata di martedì 26 luglio di FilmMakers al Chiostro a Pordenone.

La serata si svolgerà come di consueto al Chiostro dell’Ex Convento San Francesco a Pordenone alle ore 21.15 con ingresso libero. Peculiare caratteristica dell'arte di Pierre Bourrigault è quella di avere lavorato anche in ambito musicale, sviluppando la sua innata passione e creatività per le possibili contaminazioni tra musica e disegno. Alla serata di FilmMakers al Chiostro presenterà Jazz’r Combo, progetto video-musicale dal vivo ideato insieme a Lorenzo Tomio, una sperimentazione live in cui arti e linguaggi differenti, in questo caso musica e animazione, interagiscono fra loro in un dialogo di richiami sensoriali, allusivi e contrappuntistici.
 
Francese di nascita, ma Veneto d’adozione (opera attivamente a Treviso, città dove ha contribuito alla creazione dell'ambiente, curandone l'house organ, dei locali Piola, esperimento visivo d’avanguardia oggi esportato in altri paesi del mondo), Pierre Bourrigault da più di vent'anni è attivo come grafico e illustratore nel settore della moda (collabora con alcuni tra i più celebri marchi come Cacharel, Benetton, Diesel) e negli ultimi anni ha portato avanti vari progetti artistici paralleli nel mondo del disegno, del fumetto e dell’animazione. Nel 2008 il suo primo corto d'animazione Aubade (realizzato nell’estate del 2007 a Giavera del Montello, in provincia di Treviso, negli scenari di Villa Agostini Tiretta, splendida architettura pre-palladiana che per l’occasione si è trasformata in un grande laboratorio audio-visuale) è stato segnalato al prestigioso Festival di Annecy e successivamente scelto per la selezione ufficiale di Festival prestigiosi per l’animazione e il fumetto.

La serata di FilmMakers darà poi spazio alla proiezione della video-animazione in concorso Dream'n Bass di Galileo Disperati, Marta Romani e Giorgia L. Velluso, micro-musical psichedelico animato da misteriose creature danzanti, e di una carrellata di cortometraggi presentati dai loro stessi autori: In my prison di Alessandro Grande, autore di numerosi cortometraggi a tematica sociale, che qui propone la storia di un detenuto; Dentro lo specchio di Luca Caserta: nel corto la realtà non è ciò che si vede, ma la sua immagine riflessa dentro uno specchio..; Deu ci sia di Gianluigi Tarditi, che racconta della misteriosa figura della femina agabbadora, assai popolare in Sardegna fino alla fine del XIX secolo, vincitore nei giorni scorsi del Globo d'Oro 2011 della stampa estera per il miglior cortometraggio italiano; Risorse umane fresche di giornata di Marco Giallonardi, che traccia un quadro in chiave grottesca del precariato e dei paradossi dell’attuale mercato del lavoro; El cortejo della regista argentina Marina Seresesky, corto dedicato alle speranze del custode di un cimitero.

Ingresso libero
 
Info:  www.cinemazero.it