Con Le Lezioni di Giardinaggio di Lorenza Zambon al via le AmbientAzioni estive a Padova

Rassegne
[img_assist|nid=21358|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]PADOVA – Appuntamento teatrale estivo per AmbientAzioni, ovvero modi per coltivare cambiamenti, il festival dedicato ai temi dell’ambiente, del consumo responsabile e della pace, giunto alla quarta edizione. Questa sezione estiva, ospitata al Bastione Santa Croce all’interno dei Giardini Sospesi, si apre mercoledì 8 luglio alle ore 21.30 con le due singolari Lezioni di giardinaggio - Prima lezione di giardinaggio per anonimi rivoluzionari e la nuovissima Seconda lezione di giardinaggio per giardinieri planetari - di Lorenza Zambon, per la prima volta riunite in un incontro teatrale che vede dunque qui a Padova la sua anteprima nazionale. L’attrice-giardiniera della “Casa degli Alfieri” è di origine padovana, e in città si è recentemente esibita all’Orto Botanico nell’apprezzatissimo Variazioni sul giardino. Al Bastione Santa Croce offrirà una dimostrazione semiseria di quanto possa essere divertente il giardinaggio, insegnando tecniche di riproduzione delle piante (talea, trapianto, semina....) e ispirate all’insegnamento di maestri giardinieri piuttosto particolari, dalla sioretta di periferia fino a una stravagante inglese no-global che usa i fiori per “azioni rivoluzionarie”. Ma fra vasi, semi, cesoie e terricci, quello che si impara dalla prima lezione è che per essere giardinieri non occorre avere un giardino. Noi tutti, infatti, abbiamo un giardino comune: il pianeta in cui viviamo. Con la seconda divertente lezione, pratica e filosofica al tempo stesso, si assiste alla magia del fare, del non fare e del disfare, e si scoprono i mostri benevoli che colonizzano le città. Ed ecco evocati altri maestri di giardinaggio: il grande Gilles Clement autore geniale del manifesto del terzo paesaggio, una giovane coppia dell’hinterland milanese che abbatte dieci garage ereditati per regalare ai figli un giardino,… infine i tre piccoli grandi giardinieri planetari che hanno dato vita a Stop al consumo del territorio, il movimento che sta avendo una significativa diffusione in Italia e a cui lo spettacolo è dedicato. Il secondo appuntamento in calendario è mercoledì 15 luglio, sempre alle[img_assist|nid=21366|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=548] 21.30: protagonista il neovincitore del Premio Strega, Tiziano Scarpa, che porta in scena lo spettacolo Groppi d’amore nella scuraglia, indicato come «uno degli esperimenti più interessanti e innovativi di teatro-poesia oggi in Italia». Si tratta del monologo comico-poetico di Scatorchio, un uomo che, solo per fare dispetto al suo rivale in amore, aiuta il sindaco a trasformare un paesino dell’Italia centromeridionale in una discarica di rifiuti. A chiudere la rassegna domenica 2 agosto, ore 21.30, saranno i Carichi sospesi con Mechanicae (di e con Anna Pretolani e Marco Caldiron): uno spettacolo di teatro corporeo, quasi un’installazione. L’edizione 2009 è promossa da Arci Nuova Associazione di Padova, in collaborazione con Carichi Sospesi e con il contributo di Comune di Padova, Regione del Veneto, Coop Adriatica, CIA-Confederazione Italiana Agricoltori e Camera di Commercio di Padova. Giardini Sospesi - AmbientAzioni 2009 Bastione Santa Croce, via Marghera,44 - PADOVA AmbientAzioni, ovvero modi per coltivare cambiamenti Il programma Mercoledì 8 luglio, ore 21:30 Lezioni di giardinaggio Prima lezione di giardinaggio per anonimi rivoluzionari Seconda lezione di giardinaggio per giardinieri planetari (anteprima nazionale) di Lorenza Zambon Ingresso libero Mercoledì 15 luglio, ore 21:30 Groppi d’amore nella scuraglia di Tiziano Scarpa Ingresso libero Domenica 2 agosto, ore 21:30 Mechanicae Carichi sospesi di e con Anna Pretolani e Marco Caldiron Ingresso libero Info: Arci Nuova Associazione di Padova tel 0498805533 padova@arci.it www.arcipadova.org