Con Ordet riprende al Visionario il corso di analisi cinematografica Anatomia del film

UDINE - Giovedì 22 gennaio riprendono al Visionario gli appuntamenti del corso di analisi cinematografica Anatomia del film con Ordet, opera firmata dal maestro Carl Theodor Dreyer. A guidare gli spettatori verso la comprensione del bellissimo e complesso film – Leone d’oro a Venezia nel 1955 e Golden Globe nel 1956 - sarà Silvia Roncaletti. Come di consueto la visione e l’analisi si svolgeranno nel corso di due pomeriggi: si comincia giovedì 22 gennaio per continuare giovedì 29 (sempre dalle ore 17.30 alle ore 19.30). Ordet è uno dei capolavori assoluti di Carl Theodor Dreyer, penultimo lungometraggio della sua ricca filmografia, tratto dal dramma La parola (1942) del danese Kay Munk. Il corso Anatomia del film iniziativa del Centro Espressioni Cinematografiche molto apprezzata dal pubblico, consiste nell’analisi minuziosa di un’opera cinematografica, per meglio comprendere sia il film in questione, sia il processo di scomposizione, al fine di migliorare il proprio occhio critico. Nel corso di due pomeriggi, un grande film viene “sezionato” e spiegato dettagliatamente, sequenza per sequenza, con un commento step by step. Ricordiamo che il lavoro del Centro Espressioni Cinematografiche svolto in tal senso è stato riconosciuto presso il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e accreditato come ente per svolgere attività di formazione rivolte agli insegnanti. Partecipazione gratuita riservata ai soci, con obbligo di prenotazione per un massimo di sessanta persone.   Anatomia del film Giovedì 22 e giovedì 29 gennaio 2009, dalle ore 17.30 alle ore 19.30 Cinema Visionario, via Asquini 33 - UDINE Ordet di Carl Theodor Dreyer con Henrik Malberg, Emil Hass, Birgitte Federspiel Danimarca 1954, 124’ «continua Ann Elisabeth Rud, Susanne Rud, Henry Skjær, Edith Trane Ingresso gratuito   Per informazioni e prenotazioni 0432/299545 – luca@cecudine.org.