Al via a Trieste la 13. edizione del Festival Internazionale della Poesia

Rassegne

TRIESTE - Prende il via, con una tavola rotonda presso la Libreria Lovat,  martedì 29 novembre, alle ore 17:00, la 13. edizione del Festival Internazionale di Poesia di Trieste. Intervengono i poeti Gaetano Longo, Mary B. Tolusso, Luigi Nacci e Christian Sinicco.

L'incontro moderato dal poeta Matteo Danieli intirolato Quale presente per le nuove generazioni e la poesia? porrà l'attenzione sulla nuova attualità della poesia dove i quattro poeti, nati tra gli anni ‘60 e gli anni ‘80, si sono trovati ad elaborare modelli diversi, in un contesto di cambiamenti sociali e politici simili e che nonostante essi vivano in una città dimenticata dai grandi sistemi culturali ed editoriali, vantano esperienze di festival, collaborazioni con riviste e blog di letteratura.
Seguirà, per la prima volta a Trieste, la presentazione a cura di Edoardo Kanzian del libro vincitore del Premio Viareggio – Rèpaci 2011 per la poesia, Vanità della Mente (Mondadori) di Gian Mario Villalta, già noto scrittore e direttore artistico di pordenonelegge.it, in collaborazione con la rivista letteraria Farepoesia.

La kermesse proseguirà mercoledì 30 novembre alle 17.45 con la presentazione al Caffè Tommaseo del libro Parole all’uomo di Mario Romano a cura di Giuseppe Nava. L’editore Franco Puzzo propone questo interessante esordio in occasione del Festival, una raccolta di versi che, come tratti, delineano gli occhi di un poeta forte nella scelta di esporsi. Ci si sposta poi all’Ausonia alle 20.30 per le letture internazionali di Viorel Boldis (Romania), Raquel Lima (Portogallo), Milan Rakovac (Croazia), Tania van Schalkwyk (Sudafrica), Dome Bulafro (Italia) e Gian Mario Villalta che culmineranno nell’evento speciale, il consueto appuntamento con la musica d’autore, e dunque l’atteso concerto del cantautore bolognese Mirco Menna - conosciuto e apprezzato nella nostra città e in regione per le sue precedenti esibizioni (a Grado per Lagunamovies, nello spettacolo teatral musicale Slum al Mittelfest di Cividale del Friuli, a Cormons, a Trieste alla Casa della Musica, ..) - torna ad esibirsi a Trieste affiancato per l’occasione dal noto polistrumentista e violinista triestino Alessandro Simonetto - già noto per le sue svariate collaborazioni nel campo della musica d’autore - a cui lo lega stima e conoscenza pluriennale. Il cantautore bolognese  - reduce in questi giorni dal suo applaudito debutto parigino presso la sede dell’Associazione Les Garibaldiens dove ha affiancato a brani originali alcuni canti della resistenza – nel live ripercorrerà i brani salienti del suo repertorio originale (tratti principalmente dai due album Nebbia di idee, Ecco, …e l’italiano ride” ) eseguendo anche alcune canzoni inedite dello spettacolo Spreco e alcune cover d’autore.
La serata vedrà inoltre la partecipazione di Stefano Schiraldi, cantautore e cantastorie triestino, noto per unire nelle sue performance il divertimento del cabaret e la poesia della canzone d’autore a contenuti di denuncia sociale.

Grande attesa per il dominicano Rei Berroa, vincitore del Premio Internazionale Trieste Poesia di quest’anno, ambito premio che nelle scorse edizioni è stato consegnato a numerosi candidati al Premio Nobel. Autore di più di trenta libri di versi, antologie e studi di critica letteraria, collabora con la compagnia Teatro de la Luna di Arlington e organizza la Maratona di Poesia di Washington, professore presso la George Mason University, è l’ospite d’onore del XIV Festival Internazionale di Poesia.
Uscirà per l’occasione nei giorni del Festival la sua antologia Eufemistica per vivere tranquilli, FrancoPuzzoEditore, a cura di Gaetano Longo, direttore artistico del Festival. Le poesie di Berroa, caratterizzate da un linguaggio elegante e diretto, sono parodia dei dogmi e degli obblighi che circondano la vita dell’uomo e si potranno ascoltare allo stabilimento Ausonia giovedì 1 dicembre alle 20.30 prima del 6th Trieste International Poetry Slam, organizzato da Christian Sinicco, segretario artistico del Festival Internazionale di Poesia, l’emcee Matteo Danieli e Viorel Boldis, vincitore della scorsa edizione e che quest’anno vanta più di trenta poeti iscritti da tutto il mondo. Concluderà la serata il concerto dalle note rap/ hip-hop degli Street Light Production.

Il festival chiuderà il 2 dicembre alle ore 17,00 al Caffè storico Tommaseo con le letture dei poeti Velvet Afri, Maddalena Bergamin, Renzo Maggiore, Franjo Matanovic, Cristiano Mautarelli, Annadina Mengaziol, Furio Pillan, María Sanchez Puyade e con la consegna del premio a Rei Berroa, le cui letture sono affidate alla voce dell’attore Maurizio Zacchigna, insieme alla consegna del Premio Gerald Parks alla Traduzione a Jolka Milič, a cui è stata conferita dal Presidente della Repubblica Ciampi l'onorificenza di Grande Ufficiale dell'Ordine della Stella della Solidarietà Italiana, mentre dall'Associazione dei traduttori letterari sloveni di Lubiana ha ricevuto l'ambito Diploma Lavrin. e del Premio Anthares Un Poeta per la Pace»a Milan Rakovac, giornalista e organizzatore del Forum Tomizza.Durante lo svolgimento del Festival sarà possibile visitare la Mostra d’arti visive degli artisti Fedele Boffoli, Alfredo Davoli e Daniela Fogar a cura della Webcommunity di Arte e Poesia Anforah, in Artpizzeria Mediterranea, Strada per Longera 177, tutti i giorni alle 11.30/13 e 18/22.

Dal 29 novembre al 2 dicembre 2011

TRIESTE - location varie

Festival Internazionale di Poesia di Trieste 2011 - 13. edizione

Info: www.triestepoesia.org