All'insegna del cinema l'apertura di Diritti+Umani 2011 a Padova

Pocket News

PADOVA - Apertura all’insegna del cinema, martedì 29 novembre, per la sesta edizione di Diritti+Umani, la rassegna sui diritti umani in Italia e nel mondo che animerà la città di Padova fino a metà dicembre con incontri con autori, convegni e dibattiti, spettacoli e appuntamenti con il cinema.

Sarà il film American Life, alle ore 21.00 presso la Multisala MPX di via Bonporti 22, a dare il via al ciclo di film che dalla prima edizione caratterizza il calendario del contenitore. La pellicola, per la regia di Sam Mendes, racconta la storia di una coppia in attesa del primo figlio, che viaggia attraverso gli Stati Uniti in cerca di un sostegno e di un luogo ideale dove trasferirsi. Nel viaggio emerge come la sicurezza umana passi anche attraverso le relazioni parentali e amicali, relazioni che costituiscono la base sicura per la crescita del nascituro.
Giunto alla sesta edizione, Diritti+Umani vuole sensibilizzare sui temi dei diritti umani i giovani, la cittadinanza, l’associazionismo, le istituzioni,… denunciando le situazioni di vulnerabilità e crisi ma, allo stesso tempo, anche evidenziando le esperienze positive e le “buone notizie”: quelle che segnano un passo avanti nell’affermazione di una nuova e più rispettosa coscienza civile e sociale.

Diritti+Umani  è un progetto promosso da ADUSU-Associazione Diritti umani-Sviluppo umano, ACLI Padova, Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale, Centro Padovano della Comunicazione Sociale – MPX, Confcooperative Padova, Fondazione Fontana, Legacoop Padova, con il patrocino e il contributo di Regione del Veneto, Comune di Padova – Assessorato alle politiche giovanili e scolastiche e Progetto Giovani, Università degli Studi di Padova – Centro Interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli, Ufficio regionale dell’Unicef, Progetto Giovani Padova. Coinvolte nel progetto numerose altre associazioni e realtà del non profit.
Il clima diffuso di paura, incertezza e insicurezza - trasversale alle diverse generazioni, nonché alle diverse dimensioni della vita - ha suggerito per questa edizione il tema della “sicurezza umana”: personale, economica, sociale, alimentare, sanitaria, ambientale, politica, perché le minacce alla sicurezza di una persona e di una comunità risiedono in una pluralità di aspetti. Sicurezza umana che è data dalla capacità di proteggere le persone nella loro dignità, messa a rischio dalla mancanza o dalla inadeguata tutela dei diritti fondamentali: lavoro, salute e qualità della vita, giustizia, istruzione adeguata,... Per questo un’attenzione particolare è rivolta alle politiche e buone pratiche tese a favorire il dialogo interculturale e lo sviluppo umano sostenibile.
 
Info: www.dirittipiuumani.org