Universi Diversi 2013: da marzo a giugno a Padova la terza edizione del format culturale

E20
Tra gli eventi in programma oltre alle "storiche" rassegne Padova Photo-Graphia e Prospettiva danza e Prospettiva Danza Teatro 2013 spiccano anche i concerti di Jan Garbarek e Richard Galliano per SacreArmonie 2013

PADOVA - E' stata presentata a Padova, mercoledì 6 marzo, l'edizione 2013 del format culturale Universi Diversi. Arte e scienza tra sacro e profano che presenta da marzo a giugno un fitto programma di eventi, che ben rappresentano la pluralità e complessità delle realtà culturali del territorio.

Artisti, studiosi, associazioni, compagnie e istituzioni culturali del territorio e non solo, arricchiranno il periodo che va da marzo sino a giugno. Oltre un centinaio tra incontri, rassegne, conferenze suddivisi in sezioni tematiche: SacreArmonie e Musica; Mostre; Poesia, letteratura, appuntamenti con l’autore; Incontri e Conferenze; Danza; Teatro
e Cinema; Padova città della scienza.

A tal riguardo Andrea Colasio, l'Assessore alla Cultura, sottolinea che Universi Diversi è
un format che qualifica Padova come grande centro culturale e che attribuisce sempre più
alla politica della cultura l’importante funzione di esprimere l’identità e l’anima della nostra
città. Vuole essere un modo per raccontare le due dimensioni costitutive della nostra
identità urbana: il sacro e il profano.

Una serie di importanti appuntamenti innovativi e di grande richiamo sono inseriti nella
rassegna Sacre Armonie, giunta quest’anno alla III edizione, con l’obiettivo di indagare
la relazione fra sacro e profano, spiritualità e sapere: tratti caratteristici questi propri di
Padova. Tra le proposte, molte le prime assolute e le esclusive per il Veneto e il nord
Italia. Il 13 aprile nella suggestiva sede del Salone più grande e famoso d’Europa il
concerto internazionale di Jan Garbarek e il quartetto vocale The Hilliard Ensemble,
evento dalla rara spiritualità evento e dal forte potere emozionale; si esibirà inoltre nella
Sala dei Giganti a Palazzo Liviano il 24 aprile il celebre fisarmonicista francese Richard
Galliano che realizzerà brani di grandi autori con un programma completamente acustico;
ancora a Palazzo della Ragione verranno presentate dal gruppo Egschiglen musiche e
danze dalla Mongolia (11 maggio) e infine al Teatro Comunale Giuseppe Verdi Elio, in
veste di cantante-narratore di alcune celebri arie per un omaggio al canto tricolore (22
maggio).

A questi artisti internazionali saranno affiancate anche produzioni interessanti del nostro
territorio come quelle organizzate da Gli Amici della Musica di Venezia (4 appuntamenti
a marzo presso l’Auditorium del Conservatorio Cesare Pollini) e quelle organizzate dal
prestigioso coro La Stagione Armonica. L’intera rassegna è organizzata da Spazio
Gershwin e dalla Scuola di Museica “G. Gershwin”.

Sempre nella sezione dedicata alla musica, prenderà avvio la quarantatreesima edizione
del Veneto Festival 2013 con I Solisti Veneti che, a partire dall’8 marzo con una serata
dedicata a musiche composte da donne, proseguirà fino a giugno con concerti che
vedranno la partecipazione di grandi artisti di fama mondiale come il violinista Uto Ughi e il
flautista Shigenori Kudo.

La proposta musicale continua con tre concerti eseguiti dall’Orchestra di Padova e del
Veneto per reinterpretare il dualismo di Universi Diversi. Non mancheranno gli appuntamenti per gli amanti del jazz nelle rassegne al Q, Pedrocchi, Risorta Osteria del Refosco, Terminal e Osteria 3/Quarti.

Tra tutte le rassegne espositive spicca la mostra documentario Venetkens. Viaggio nella
terra dei Veneti antichi,
dal 6 aprile al 17 novembre al Palazzo della Ragione. Un grande
evento che analizzerà l’antico popolo veneto. La mostra presenterà un viaggio immaginario
lungo coordinate spazio-temporali che consentono al visitatore di scoprire il mondo dei
Veneti antichi, di comprendere l’evoluzione culturale lungo il I millennio a.C.. Centinaia di
oggetti, arredi e suppellettili emersi dagli scavi archeologici, ricostruzioni dal grande
impatto emozionale narreranno come viveva questo popolo antico.

Nel periodo primaverile sarà inoltre possibile visitare anche numerose mostre dedicate
all’arte contemporanea. Tra queste in particolare si ricorda dal 23 febbraio al 24 marzo
all’ex Macello la seconda edizione di Officina Italia che quest’anno presenta Quattro
Protagonisti della “Nuova Creatività Italiana” (Officina Italia 2) Alex Bellan, Eloise
Ghioni, Antonio Guiotto, Diego Soldà.

Tra la fine di marzo e i primi di giugno, poi, riaprirà Padova Photo-Graphia, la rassegna,
curata da Maria Beatrice Autizi e Angelo Maggi, che l’Assessorato alla Cultura dedica ogni
primavera alle voci più prestigiose del mondo odierno dell’arte fotografica. Con il titolo
Breaking the media. Al di là dell’immagine mostre, eventi, incontri daranno vita a un
racconto coinvolgente del fotografare contemporaneo presentando, in numerose sedi
pubbliche e private della città, il lavoro di alcuni dei maggiori protagonisti operanti in Italia
ed all’estero (Graziella Vigo, Sascha Weidner, Anna Halm Schudel, Peter Schudel,
Antonio Lovison, Bernardo Cesare, Mimmo Castellano, Maria Elisa Zoccarato, Luca
Norbiato, Massimo Maggiolo, Matteo Smania, Giuseppe Toffoli, Giovanni Sato) e i lavori
selezionati al termine di Spazio Laboradtorio per la fotografia proposto da Moreno
Segafredo e Prosdocimo Terrassan. Nello stesso periodo verranno esposti i lavori di
alucni allievi dell’Isfav. Indfine il 22 aprile verrà presentato il volume Venezia
circumnavigazioni e derive con fotografie e testi di Roberto Salbitani.

I Musei Civici agli Eremitani dal 20 aprile al 14 luglio ospiteranno la più grande antologica,
dedicata al pittore, illustratore e artista di genio, Ugo Valeri, all’indomani del centenario
della morte.
La mostra, presenta oltre un centinaio di opere tra cui degli inediti, provenienti
da istituzioni museali e collezioni private.
Dal 11 maggio al 16 giugno la Galleria Cavour accoglierà la mostra Metamorfosi di un
artista di Gian Maria Lepscky (1897-1965), artista veneziano definito da Sgarbi ritrattista straordinario.

Nella sezione Poesia Letteratura viene riproposta la rassegna Poeti a maggio (i
quattro martedì di maggio) a cura di Silvio Ramat; ma già da marzo diversi saranno gli
appuntamenti dedicati al mondo letterario con la presentazione di libri anche alla presenza
degli autori stessi: Gli imperfetti sono gente bizzarra, di Rita Pacilio; Istituzioni e archivi a
Padova nel periodo napoleonico (1797-1813)
di Andrea Desolei; Sangue di drago, di Carla
Menaldo; Angelo, Tyran de Padoue, di Victor Hugo - Edizione complanare e fonti per lo
studio della prima messinscena
a cura di Elena Randi; Zattere nel mar d’Umbria, di
Giuseppe Bearzi, Giulia, la figlia di Augusto, di Lorenzo Braccesi; La cucina d’Armenia.
Viaggio nella cultura culinaria di un popolo
di Sonya Orfalian. E inoltre i racconti di
Ermanno Cavazzoni ne Il limbo delle fantasticazioni – Il mondo lunare e fantastico
incontrano la musica di Gainluca Baldi e Bernadino Beggio. Tra marzo e aprile il ciclo
Saggiamente: 4 incontri su temi scientifici e umanistici presso i Musei Civici.
Un ricco programma letterario, talvolta accompagnato da intermezzi musicali per il
pubblico padovano e non solo.

Numerosi poi gli Incontri e le Conferenze che tratterranno di universi diversi come gli incontri rivolti, in particolar modo, ai giovani under 35 a cura di Mela di Newton, o come il ciclo di conferenze e visite guidate a cura dell’Associazione Gruppo Ctg La Specola, dell’Associazione Vecia Padova e dell’Associazione La Torlonga che permetteranno di approfondire aspetti della storia dell’arte medioevale e moderna dei monumenti patavini; per i più piccoli invece, Rosso di Marte e Sphaera proporranno attività laboratoriali. Temi di carattere sociale, storicofilosofico saranno affrontati negli incontri curati dalla Società Dante Alighieri, dall’Associazione culturale “Filosofia di vita” e da Paolo Scarpi. Un’originale iniziativa viene proposta al Museo di Arti Applicate e Decorative di Palazzo Zuckermann, da maggio a giugno, dove al termine delle visite guidate pomeridiane verrà offerto un aperitivo.

La sezione Danza propone anche quest’anno la rassegna dedicata all’arte coreutica
Prospettiva danza dal titolo oltre il visibile giunta alla sua XV edizione. Tra gli
appuntamenti internazionali proposti presso il Teatro Comunale G. Verdi, si evidenziano
The cutting room con la compagnia Bodyvox dagli Stati Uniti (16 aprile) e Scattered con la
compagnia britannica dei Motionhouse (20 aprile), entrambi in Prima Regionale; a maggio
l’Aterballetto con la Fondazione Nazionale della Danza, che eseguirà Workwithinwork, e
uno spettacolo di musica e danza Zotto en concierto de Tango con la partecipazione
straordinaria di Miguel Angel Zotto. Da segnalare inoltre il Premio Prospettiva Danza
Teatro 2013 giunto alla IV edizione rivolto ai giovani coreografi italiani sotto la direzione
artistica di Laura Pulin. Inoltre tra il 9 e il 14 aprile si svolgerà il II Festival di danza e arti performative – Variazioni impreviste a cura del Circolo Culturale Carichi Sospesi.

Tra le proposte nella sezione Teatro Cinema spiccano gli appuntamenti previsti dalla
Stagione di prosa del Teatro Verdi a cura del Teatro Stabile del Veneto con spettacoli
di provata qualità ed eccellenza anche se diversi tra loro come Fattore_x di e con Antonio
Rezza, Tutto Shakespeare in 90 minuti con l’inossidabile coppia Gaspare e Zuzzurro e la
regia di Paolo Valerio e Alessandro Benvenuti, Ricorda con rabbia con Stefania Rocca e
Daniele Russo, il divertente Art con Alessandro Haber e per finire Torre d’avorio diretto
ed interpretato da Luca Zingaretti.

Tra gli eventi che caratterizzano la sezione Padova città della scienza vi è la VII
edizione del Premio Galileo per la divulgazione scientifica, la cui Giuria scientifica è
quest’anno presieduta da Paco Lanciano.

Quale preannuncio del format Estate Carrarese, l’8 e il 9 giugno si svolgerà, dopo
l’enorme successo dell’anno scorso, la II edizione della Rievocazione Storica Carrarese
curata dall’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’Associazione “Voci del
Medioevo di Trambaque” . Con questa iniziativa dal titolo Elogio al mecenatismo
Carrarese e alle grandi menti della Padova del Trecento
, la città di Padova si immergerà
nel clima medioevale, periodo nel quale la Signoria Carrarese visse il suo massimo
splendore, grazie ai numerosi personaggi illustri fra artisti, scienziati e letterati di fama
europea che frequentarono la corte.
Cortei in costume d’epoca e animazioni invaderanno le piazze e le vie del centro storico,
mentre ai giardini dell’Arena sarà ricostruito un villaggio medioevale per illustrare come si
svolgeva in quell’epoca la vita quotidiana: mercati, accampamenti militari, giostre
cavalleresche e spettacoli di giocoleria.

Da marzo a giugno 2013

PADOVA - location varie

Universi Diversi 2013. Arte e scienza tra sacro e profano - III edizione

Rassegna organizzata dal Comune di Padova con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e Camera di Commercio Padova

Info:  serviziomostre@comune.padova.it
padovacultura.padovanet.it