Détournement Venise, passeggiate di arte contemporanea nella memoria da maggio a novembre a Venezia

Verniss@ge
[img_assist|nid=28341|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]VENEZIA - Venerdì 28 e sabato 29 maggio si inaugura a Venezia la seconda edizione di Détournement Venise, il percorso en plein air d’arte contemporanea tra spazi pubblici e privati della città di Venezia,  curato da Elisabeth Sarah Gluckstein che riunisce oltre venticinque artisti in tre scenari inediti: l’Isola della Certosa, i giardini di Palazzo Soranzo Cappello e di Palazzo Gradenigo e l’Università Ca’ Foscari.
Ciascuno di questi luoghi ospiterà installazioni d’arte contemporanea accuratamente ambientate con il proposito, comune a tutte le iniziative di Détournement, di mettere in relazione luoghi storici di Venezia e linguaggi dell’arte di oggi. Il primo scenario dal titolo Una favola moderna si aprirà venerdì 28 maggio alle ore 11.00 all’Isola della Certosa e sarà interamente dedicato ai bambini. L’intervento artistico/ambientale in quest’area si pone come obiettivo il recupero di uno spazio degradato vicino alla spiaggia da destinare alla fruizione dei più piccoli.
Il progetto mira alla riqualificazione di un'area che, a partire da interventi su elementi paesaggistici già esistenti e installazioni artistiche site specific, riacquisti una funzione sociale. In questa prospettiva sono previsti: gli interventi pittorici su metallo dell’artista messicano da diverso tempo seguito da Arte Centro Lattuada Studio – Milano, Raymundo Sesma, che trasformerà l’aspetto grigio e anonimo di due container in un’esplosione di colore e fantasia; le fiabe criptate di Carmela Cipriani, nota autrice di libri per bambini, collocate all’interno dei container stessi e la Tartaruga mobile di Tudy Sammartini, una scultura monumentale in ferro, corda e rivestimento vegetale. Inoltre, grazie alla preziosa collaborazione del Polo Nautico dell’Isola della Certosa, verranno attivati corsi di vela per bambini.
Nello stesso giorno seguirà l’inaugurazione ufficiale dell’intera manifestazione con l’apertura alle ore 17.00 della mostra “ Giardini incantati” presso i giardini interni di Palazzo Soranzo Cappello - sede della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, eccezionalmente concessa per il valore artistico e culturale a Détournement - e gli attigui giardini privati di Palazzo Gradenigo.
Varcando la soglia i visitatori si ritroveranno immersi in una natura delicata e suggestiva, in cui le opere, appositamente realizzate, emergeranno senza sforzo dal contesto ambientale, figurandosi come valore aggiunto piuttosto che elemento estraneo. La curatrice, Elisabeth Sarah Gluckstein, ha infatti pensato di investire un luogo di per sé attivo nella tutela del patrimonio naturale con un significato aggiunto, capace di risvegliare la storia dell’edificio e, a sua volta, le storie congiunte delle persone che lo abitarono. A dare forma a questa visione saranno sette artisti di origine, generazione e formazione diverse che spaziano dalle sculture installative, alla landart, alla poesia visiva, in un percorso sospeso tra arte ambientale e arte ambientata.
Questa prima mostra metterà inoltre in evidenza uno dei tratti fondanti di Détournement Venise che consiste nell’affiancare artisti già affermati e di grande esperienza ad artisti emergenti, accomunati da una particolare attenzione agli aspetti relazionali dell’opera e alla sostenibilità sociale ed ecologica della stessa.
Gli artisti del Giardino incantato sono: Fiorella Bologna; Dellaclà; Maurizio Elettrico; Paolo Grassino; Veronica Moricone; Fabio Sciortino e Alexandros Yiorkadjis. Nel Giardino di Palazzo Gradenigo incontreremo Elvisa Discendenti; Matteo Lucca; Irmfried Windbichler.
Il terzo scenario si aprirà infine sabato 29 maggio alle ore 11.00 presso l’Università Ca’Foscari sede di Fondamenta Briati a Dorsoduro, con la prima delle tre performance di Omar Galliani sul tema del mito di Ganimede.
Secondo la leggenda Zeus, invaghito del bellissimo fanciullo troiano, lo rapì portandolo con sé nell’Olimpo e facendone il [img_assist|nid=28342|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=467]coppiere degli dei. La serie di performance ideata da Galliani si concentrerà sul concetto dell’ascensione al cielo, artisticamente elaborata di volta in volta con elementi diversi. In questa prima occasione l’artista, che ha realizzato numerosi disegni sul tema, riprodurrà uno di questi su un campo, definendone i contorni con del pane. A quel punto una schiera di colombi verrà liberata per “rapire” le pagnotte disseminate sul terreno e far simbolicamente levare al cielo il giovane Ganimede.
Détournement Venise si avvale del patrocinio del Ministero per i Beni Culturali ed è realizzato dall’associazione culturale “ the art & architecture factory”. La collaborazione tra ente pubblico e privato nasce dalla missione fondatrice e incontestabile della conservazione e della trasmissione del patrimonio ambientale e naturale alle generazioni future per cui il patrimonio diventa principio attivo per la sostenibilità del paesaggio e per uno sviluppo duraturo. Come in esperienze precedenti l'associazione culturale insiste su una pratica di contributo utile alla tutela oppure alla manutenzione del patrimonio.

 

Dal 28 maggio al 20 ottobre 2010

VENEZIA - locations varie 

Détournement Venise 2010 - Passeggiate di arte contemporanea nella memoria - II edizione

A cura di Elisabeth Sarah Gluckstein che

Le esposizioni


Dal 29 maggio al 10 luglio 2010 e dal 25 agosto al 20 ottobre 2010

Palazzo Soranzo Cappello, Rio Marin, Santa Croce 770 e 776 - VENEZIA 

Giardini Incantati

Artisti: Fiorella Bologna, Dellaclà, Elvisa Discendenti, Maurizio Elettrico, Paolo Grassino, Matteo Lucca, Veronica Moricone, Fabio Sciortino, Irmfried Windbichler, Alexandros Yiorkadjis

Vernissage: venerdì 28 maggio, alle ore 17:00

Orario: dal 29 maggio / 10 luglio e dal 25 agosto / 20 ottobre
orari 10.00 / 18.00 sabato e domenica chiuso eccetto sabato 30 e domenica 31 maggio

Dal 28 maggio al 22 novembre 2010

Isola della Certosa - Laguna Nord

Una favola moderna

Venissage; venerdì 28 maggio, alle ore 11.00

Artisti: Raymundo Sesma, Carmela Cipriani, Tudy Sammartini

Sabato 29 maggio 2010, ore 11.00

Università Ca’ Foscari, Fondamenta Briati, Dorsoduro - VENEZIA

Prima delle tre performance di Omar Galliani sul tema del mito di Ganimede.

Info: www.detournementvenise.it