D’un tratto nel folto del bosco al Verdi di Pordenone

Dedica 2007

[img_assist|nid=4692|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]PORDENONE – Nell’ambito della rassegna Dedica, giunta alla sua tredicesima edizione quest’anno dedicata alla scrittura ed al lavoro di Amos Oz, mercoledì 14 marzo (ore 18.00, Sala Prove) e giovedì 15 marzo (ore 10.00. in Sala Grande per le scuole) andrà in scena al Teatro Giuseppe Verdi di Pordenone la favola per adulti e bambini scritta dall’autore israeliano D’un tratto nel folto del bosco, rielaborata drammaturgicamente da Antonella Caruzzi, per la regia di Roberto Piaggio e le musiche di Aldo Tarabella.

D’un tratto nel folto del bosco è la storia di un villaggio sperduto tra i monti, isolato dal resto del mondo, grigio e triste, dominato da un silenzio innaturale. E’ un mondo di soli umani, perché gli animali, tutti, sono misteriosamente scomparsi. E’ un mondo dominato dalla paura: paura del buio, paura del bosco e dei monti che circondano il paese, paura di Nehi, il demone del bosco, che si aggira di notte tra le strade deserte. Pura dell’altro quando è diverso da te.

Mata e Mati, due bambini, inoltrandosi nel bosco alla ricerca del mistero del villaggio, troveranno il luogo dove si sono rifugiati tutti gli animali: un meraviglioso giardino nel quale tutti si accettano e vivono in armonia. Animali domestici ed animali selvaggi, animali belli ed animali brutti, animali simpatici ed animali respinti dal comune immaginario. Qui, nel bosco, Mati e Maya trovano anche: nehi il demone e Nimi il bambino puledrino malato di nitrillo, che hanno imparato a parlare le lingue degli animali, semplici ed essenziali, prive di parole che feriscono. Una favola rivolta ai bambini ed agli adulti: la descrizione di una realtà sulla quale si proietta l’utopia di un mondo privo di aggressività e di violenza.

Dedica 2007

14 e 15 marzo 2007

Mercoledì 14 marzo, ore 18.00

Giovedì 15 marzo ore 10.00 (per le scuole)

Teatro Comunale Giuseppe Verdi - Sala Prove/Sala grande - PORDENONE

D’un tratto nel folto del bosco

Favola per adulti e bambini tratta dall’omonimo romanzo di Amos Oz
“Quando non riesco a trovare un granello di compassione, non riesco a scrivere!”

Rielaborazione drammaturgica di Antonella Caruzzi

Figure e ombre a cura di Controluce Teatro d’Ombre - Torino

Musiche originali di Aldo Tarabella

Regia di Roberto Piaggio

Produzione Centro Regionale di Teatro di Animazione e di Figura, Thesis/Dedica, Ert Friuli Venezia Giulia

PRIMA NAZIONALE

Biglietti: € 2,5 (posto numerato)

Info: Thesis Associazione Culturale

info@dedicafestival.it

Tel. 0434/26236

www.dedicafestival.it

 

Foto di Giovanni Giovannetti ©/Effigie