Dal romanzo al film: storie di donne: Dacia Maraini presenta La lunga vita di Marianna Ucrìa al Candiani

Mestre (VE) - Appuntamento mercoledì 10 ottobre alle 17.00 al Centro Culturale Candiani per la presentazione del libro di Dacia Maraini La lunga vita di Marianna Ucrìa seguita dalla proiezione della versione cinematografica di Roberto Faenza. E’ il primo dei due incontri dal titolo Dal romanzo al film: storie di donne.
Invito al cinema per incontrare autrici di libri che sono diventati film organizzati in collaborazione con il Centro Donna del Comune di Venezia.
Gabriella Camozzi responsabile del Centro Donna e l’autrice, racconteranno la storia di Marianna ambientata nella Sicilia del Settecento, storia di uno stupro, di un abuso infantile, che toglie la parola, per l’orrore, alla piccola vittima. Invano il padre, per “guarirla”, la espone a scene forti nel tentativo di provocarle uno shock da cui ritrovare la parola fino a farla assistere, su consiglio dei cerusici,  all'impiccagione di un ragazzino. L'evento è di un crudeltà terribile e lei rimane ancora più terrorizzata dall'esecuzione, senza però riuscire a parlare di nuovo. Imprigionata in se stessa, Marianna comunica con la scrittura e affina in modo straordinario i propri sentimenti, l’intuizione, la percezione, la memoria. Si sposa giovane, con lo Zio Pietro lo stesso che l’ha stuprata, diventa madre di otto figli e poi nonna. La sua vita trascorre tra doveri sociali e coniugali, passa attraverso gravi lutti ma conosce anche il vero amore, e il romanzo quando alla fine lascia Sicilia per un viaggio in Italia, si conclude con una nota di speranza: la sua voglia di riprendere il cammino per trovare nuove risposte a nuove domande è più forte del desiderio di fermarsi.
Il secondo appuntamento, giovedì 15 novembre sempre al Centro Culturale Candiani, è con la scrittrice bolognese Grazia Verasani autrice di Quo vadis baby, che sarà seguito dal film di Gabriele Salvatores.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.