Double points: Rocco l’ultimo lavoro di Emio Greco inaugura la danza dell'Operaestate Festival 2009

Pas des deux

[img_assist|nid=21570|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Bassano del Grappa (VI) - Domenica 12 luglio alle 21.20 salirà sul palco del Castello degli Ezzelini la compagnia di danza Emio Greco/PC a presentare, in anteprima nazionale l’ultimo lavoro dal titolo: Double points: Rocco. Una produzione che nasce da una residenza coreografica di Emio Greco e Pietre Scholten a Bassano del Grappa che con Operaestate Festival diventa unico patner Italiano di Accademia Mobile, l’agenzia formativa di Emio Greco/PC con sede in Olanda.

Un percorso durato 12 giorni, durante i quali 20 danzatori provenienti da tutta Italia hanno potuto seguire gratuitamente un percorso di ricerca focalizzato sulla creazione di Rocco. Il programma ha previsto, oltre alle lezioni con Emio Greco e i suoi collaboratori, anche incontri con un musicologo, un regista teatrale e un pugile.
Fonte di ispirazione per questo nuovo progetto il celebre film di Luchino Visconti Rocco e i suoi fratelli (1960) che racconta la storia di una famiglia di contadini lucani che si trasferisce a Milano negli anni del boom economico alla ricerca di una vita migliore. Diventa dunque la storia della ricerca d’identità da parte di una famiglia le cui origini sono state sradicate per necessità. In scena i danzatori (Dereck Cayla, Christian Guerematchi e Jesus de Vega Gomez ) rappresentano “la fratellanza in tutti i sensi”: il buono e il cattivo, il paradiso e l’inferno, l’angelo e il diavolo, il puro e l’incestuoso. Sono assenti e onnipresenti, pronti a incarnare qualsiasi personaggio : Caino e Abele o Remo e Romolo.
Nato da una famiglia contadina di Brindisi, Emio Greco vive e lavora ad Amsterdam dove è diventato uno dei massimi esponenti della danza contemporanea a livello internazionale. Fondamentale il suo incontro artistico, nel 1995, con il regista olandese Pieter C. Scholten, con il quale comincia un lungo percorso attraverso il linguaggio del corpo alla ricerca[img_assist|nid=21571|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=382] di una nuova forma di danza. Pubblicano quindi un Manifesto artistico, Les sept nécessités, che ridefinisce ciò che è necessario alla danza, e fondano la Emio Greco_ Pc. Il debutto è, nello stesso anno, con “Bianco”, in cui i principi teorico-filosofici del Manifesto hanno una loro prima attuazione. Nel 1999 i due avviano la serie: “Double Points”, nella quale si apre una nuova indagine relativa al testo, alla luce e ad alcuni leit-motiv corporei che permettono alla compagnia di esprimere in modo più incisivo il rapporto fra stimoli esterni ed il corpo del danzatore. A conferma della qualità della ricerca perseguita, Emio Greco - Pc ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali.
Un’occasione unica a Bassano, per assistere ad uno spettacolo di rara intensità, creato da uno dei maestri indiscussi della danza contemporanea. Apertura dunque in grande stile per la sezione danza di Operaestate Festival Veneto la lunga rassegna estiva promossa dalla Città di Bassano del Grappa con la Regione del Veneto e le altre città palcoscenico, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, le Province di Vicenza e Treviso, la Camera di Commercio di Vicenza, Unicredit e le aziende del Club Amici del Festival.

Operaestate Festival Veneto 2009

Domenica 12 luglio 2009, ore 21:20

Castello degli Ezzelini - Bassano del Grappa (VI)

Emio Greco/PC - Double points: Rocco.

con Dereck Cayla, Christian Guerematchi e Jesus de Vega Gomez

In caso di pioggia lo spettacolo si terrà al CSC Garage Nardini di via Torino a Bassano.

Info: tel. 0424524214/0424217819