Ad Lucem Arte contemporanea per Arvo Pärt

Dal 1° ottobre al 19 novembre 2011

Ad Lucem Arte contemporanea per Arvo Pärt

Il programma

Sabato 1 ottobre, ore 11.30

Studio La Città, Lungadige Galtarossa 21

Inaugurazione della mostra Ad Lucem. Arte contemporanea per Arvo Pärt a cura di Angela Madesani Nove artisti accomunati alla musica del grande compositore estone. Una selezione di opere di Melotti, Morandi, Fontana, Manzoni, Calzolari, Castella, Paolini, Spalletti e Vimercati - nessuna realizzata appositamente - il cui punto di incontro sono stati d’animo, emozioni, atmosfere. Musica, ma
soprattutto silenzi.
La curatrice Angela Madesani, parla - mutuando Goethe - di “affinità elettive” tra gli artisti scelti e Arvo Pärt.
Ad affiancare l’appuntamento, Arvo Pärt, un ritratto di Roberto Masotti.
Un percorso fotografico interamente dedicato al compositore da parte dell’artista Roberto Masotti, che nel corso degli anni ha intrattenuto con lui un rapporto di amicizia e collaborazione.
In mostra alcuni ritratti che il fotografo ha scattato a Pärt in Estonia e in giro per il mondo, unitamente ad un video inedito dal titolo Ethos, concepito anni fa e rivisto per l’occasione. Fotografie e riprese video realizzate nella casa berlinese di Arvo e Nora Pärt dove hanno abitato per anni e che ora hanno lasciato a malincuore, per tornare in Estonia, in cui si inseriscono sequenze fotografiche realizzate a Laulasmaa, vicino a Tallinn, nell’inverno 2010, le uniche dove compare il compositore. Un lavoro piuttosto astratto sia nella forma che negli intenti, che si sofferma volutamente su ambienti, luci, oggetti, cercando di interpretare il possibile punto di vista degli ormai ex abitanti della casa. Tra percezione e memoria potrebbe essere un sottotitolo.

Per l’occasione, il duo Trovesi-Coscia eseguirà il brano inedito Ukuaru Valss di Arvo Pärt .
Gianluigi Trovesi (clarinetto) e Gianni Coscia (fisarmonica)

Sabato 8 ottobre, ore 15.00

ArtVerona, VeronaFiere, Viale del Lavoro

Una conferenza sull’intenso rapporto tra arte contemporanea e musica, con un focus in particolare su Arvo Pärt, all’interno del programma di appuntamenti FaceToFace, nello Spazio Aletti durante la fiera.
Interverranno: Vincenzo Castella (artista), Angela Madesani (curatrice e storica dell’arte), Robeto Masotti (artista, fotografo), Arvo Pärt (compositore), Enzo Restagno (musicologo e critico musicale), Ettore Spalletti (artista).

Sabato 8 ottobre, ore 20.30

Chiesa dei SS. Fermo e Rustico, Via S Fermo
Concerto/omaggio ad Arvo Pärt con la partecipazione del coro estone Vox Clamantis e dell’orchestra I Virtuosi Italiani.
In programma, composizioni note e altre meno frequentate, dal vasto repertorio del compositore estone.
Ingresso gratuito su prenotazione fino ad esaurimento posti.

La mostra

La rassegna ospita lavori di artisti italiani, la cui storia è fortemente intrecciata con quella della galleria
veronese, che propone la mostra. Oltre alle opere di due riconosciuti maestri dell’arte del XX secolo come Fausto Melotti, Giorgio Morandi e Lucio Fontana, sono esposti i lavori di cinque artisti che si esprimono con diversi linguaggi: Pierpaolo Calzolari, Vincenzo Castella, Giulio Paolini, Ettore Spalletti, Franco Vimercati. Una zona dello spazio espositivo ospiterà i lavori dedicati, questa volta appositamente, a Pärt, del fotografo Roberto Masotti, che, nel corso degli anni, ha intrattenuto con il compositore estone un rapporto di amicizia e collaborazione.
In questa sezione saranno anche alcuni ritratti che Masotti ha scattato a Pärt in Estonia e in giro per il mondo, unitamente ad ad un video inedito dal titolo Ethos. Ideatori del particolare, quanto unico progetto sono, insieme alla curatrice Angela Madesani, la gallerista Hélène de Franchis e il fotografo Roberto Masotti.
La rassegna prevede il coinvolgimento diretto di Pärt, conoscitore ed estimatore dell’arte del nostro paese. Già in passato, all’interno di due memorabili serate bolognesi insieme a Bill Viola, Pärt si era confrontato con l’arte contemporanea, ma è questa la prima volta che si dà vita a un omaggio specifico alla sua opera musicale attraverso la ricerca artistica. Si tratta di un lavoro che prevede un’attenta regia in cui i singoli linguaggi vengono superati nelle loro specificità per dare vita a una raffinata coralità d’insieme, dominata da una sorta di equilibrio visivo e quindi armonico.
(Angela Madesani, 2011)

Scheda Evento

Quando:
Dal 1° ottobre al 19 novembre 2011
Location:
Studio La Città, Lungadige Galtarossa 21 - VERONA
Tel.:
045 597549