Andrija Milovan - L'età del ferro

Andrija Milovan nasce a Pola; si laurea in scultura all’Accademia di Belle Arti di Spalato dove viene premiato dal Rettore per gli ottimi risultati conseguiti durante i suoi studi. Per la sua attività ottiene importanti attestazioni dalla Colonia aritistica di Rovigno, da “Istria Nobilissima” dalla Grisia e successivamente si aggiudica numerosi altri riconoscimenti artistici.
L’artista varca una sottile linea di confine tra un’eterea leggerezza quasi fiabesca e la rudezza della materia usata nella solidità di un’estetica  quasi atemporale. Chi osserva le sue sculture può assistere ad una semplice ed elegante danza che crea movimenti e giochi interpretativi¸in bilico tra uno scarno ed essenziale “faber magister”ed un leggiadro ed aulico cantore di Esopo. Le opere di Milovan sprigionano nello stesso tempo teorie di lunghi itinerari e consapevolezza di approdi tranquilli.
La poesia e spartana bellezza del mondo animale varca ogni confine reale ed onirico come scultoreo o grafico, uscendo dal paludamento frettoloso ed impersonale generato dalla “sapienza” umana. Dove “l’homo sapiens” scompare davanti alla genialità, sensibilità e perfezione dei cosiddetti esseri inferiori. Le opere di Andrija Milovan ci traghettano armonicamente da stereotipi orchestrati dall’uomo verso una musicalità universale , genesi del mondo che ci circonda. (
Antonella Coen)
 
Interventi poetici di: Alessandro Salvi (1976, Pola Croazia), vive da sempre a Rovigno (Croazia). Scrive versi ed ha pubblicato la raccolta Piovono formiche carnivore e altre inezie (Aletti, Villalba di Guidonia, 2008) e la plaquette I fori nel mare (En Avant! Produzioni, Pistoia 2011), oltre alle sillogi Ladro di tamerici (2008) e Santuario del transitorio (2010), vincitrici quest’ultime due di altrettanti primi premi al concorso Istria Nobilissima; mentre nel 2011 con la silloge Eserciziario di metafisica per principianti vince il IV premio ex-aequo al concorso Pubblica con noi, indetto da Fara Editore di Rimini. Sue poesie sono incluse in opere collettive e antologie: Le parole rimaste (Edit, Fiume 2010),Il segreto delle fragole (LietoColle, Faloppio 2009), Creare mondi (Fara, Rimini 2011), La giusta collera (CFR edizioni, Sondrio 2011). Una seconda edizione del suo libro d’esordio (Piovono formiche carnivore e altre inezie) è uscita nel mese di dicembre del 2011 per conto della casa editrice rovignese Apeiron, con traduzione croata a fronte, per mano di Roman Karlović. Suoi versi sono apparsi nelle seguenti riviste: La Battana (Fiume, Croazia), Nova Istra (Pola, Croazia) e Sovremenost (Skopje, Macedonia). Ha collaborato con testi di carattere culturale-letterario al quotidiano La Voce del Popolo (Edit-Fiume). Ha ricoperto il ruolo di membro di alcune giurie di premi letterari (Leone di Muggia 2011, concorso “Pubblica con noi” indetto da Fara editore di Rimini).

Scheda Evento

Quando:
Dal 15 febbraio all'8 marzo 2013
Location:
Conestabo Art Gallery, Via della Fonderia 5, a - TRIESTE
Tel.:
335 8273449