Dhafer Youssef 4et @ Udin&Jazz 2012

Udin&Jazz 2012 - XXII edizione - Ground Zero

Dhafer Youssef 4et in concerto

Dhader Youssef, voce e oud
Kristjan Randalu, pianoforte
Chander Sardjoe, batteria e percussioni
Phil Donkin, basso

 Dhafer yousef è nato a Teboulba, in Tunisia, e inizia la sua carriera musicale nella scuola Coranica, dove assorbe tutte le influenze musicali. Diventa Muezzin prima di avere denaro sufficiente per acquistare il suo primo oud. A 19 anni decide di trasferirsi a Vienna, dove incontra il percussionista austriaco Gerhard Reiter che lo presenta a Toni Burger e altri musicisti della scena jazz viennese.
Il Porgy and Bess Jazz Club dà allora carta bianca a Dhafer e per un anno intero, una sera al mese l’artista ha la massima libertà nella direzione artistica del club: invita infatti rappresentanti della scena sperimentale del jazz quali Iva Bittova, Linda Sherock, Tom Cora e Wolfgang Puschnig. In questo periodo incide anche il suo primo CD, Malak (enja), a cui partecipano tra gli altri, Nguyên Lé, Markus Stockhausen e Renaud Garcia-Fons: con questo album ottiene ampi riconoscimenti a livello internazionale.
Dopo aver vissuto in varie capitali europee e a Dakar, nel 2001 Dhafer si trasferisce a New York, dove registra il suo secondo CD, Electric Sufi (enja) con Dieter Ilg, Wolfgang Muthspiel, Doug Wimbish, Will Calhoun e Mino Cinelu.

Al suo ritorno a Parigi, Dhafer inizia ad esplorare la scena Nu-Jazz norvegese di Nils-Paetter Molvaer e Eivind Aarset. Il suo terzo album, Digital Prophecy (enja), pubblicato nel 2003, rivela la profondità spirituale dell’artista all’interno del mondo prettamente esistenziale della musica norvegese – qui rappresentata da Eivind Aarset alla chitarra, Rune Arnesen alla batteria, Bugge Wesseltoft alle tastiere e Dieter Ilg al basso; presente anche un intervento di Jan Bang e Ronu Majumdar quale virtuoso del bansouri.
La collaborazione norvegese continua nell’album successivo, Divine Shadows (Jazzland/Universal), pubblicato nel 2006 e prodotto da Eivind Aarset. Special guests: Arve Henriksen, Audun Erlien e Rune Arnesen. A differenza degli album precedenti, la splendida voce e la purezza dell’oud di Dhafer giocano un ruolo di primo piano, particolarmente apprezzabili nei brani Cantus Lamentus e Miel et Cendres. Questo album è particolarmente raffinato e complesso, anche grazie al contributo del quartetto di archi Oslo Session, che supportano l’andamento melodico, i suoni e i colori esotici dell’ensemble.
Negli anni seguenti, Dhafer si dedica soprattutto ai concerti live, suonando con diverse formazioni, tra cui la sua band norvegese (Aarset, Erlien, Arnesen), il quartetto d’archi viennese Koehne string quartet, i musicisti Jatinder Thakur Satoshi Takeishi (rispettivamente tabla e percussioni).

È nel 2008 che Youssef si focalizza maggiormente sul lato acustico del jazz e decide di mettere insieme una band con pianoforte classico, contrabbasso e batteria. Il suo ultimo album Abu Nawas Rhapsody (Jazzland/Universal), pubblicato nel febbraio 2010, è proprio il frutto di questo nuovo progetto portato avanti con tre eccellenti musicisti: Tigran Hamasyan, il giovane armeno stella nascente al piano [che ricordiamo nel bellissimo progetto A fable, a Udin&Jazz 2011, ndr], Chris Jennings, contrabbassista canadese che vive a Parigi e Mark Guiliana, batterista di New York.
In questo nuovo album troviamo la caratteristica combinazione di molti strati energetici nel flusso ritmico, insieme a un senso di calma e serenità; la voce di Dhafer richiama la meraviglia divina. Questo mix davvero speciale di elementi musicali e talento creativo produce un orizzonte sonoro nuovo e originale nel regno della jazz fusion. La dedizione di questi musicisti all’esplorazione e alla sperimentazione unito all’intelligenza e al coraggio di preservare la tradizione sono sicuramente in grado di catturare l’orecchio attento di ascoltatori esperti e di tutto il pubblico.        

Scheda Evento

Quando:
Mercoledì 27 giugno 2012, ore 21.30
Location:
Castello - UDINE
Contatto:
Euritmica Associazione Culturale
Tel.:
0432 1744261