Emanuele Kraushaar - Paura dell'anonimato

Scaffale degli Scrittori 2012

Paura dell'anonimato
Ne parliamo con Emanuele Kraushaar autore di Maria De Filippi (Alet)

La trasmissione Uomini e Donne è un fenomeno, ma anche un successo da dieci milioni di spettatori. Possiamo disinteressarci alla questione o liquidarla giudicandola in poche battute. Oppure, come fa invece questo nostro giovane scrittore, cercare di analizzarla. E poi scrivere. Dare voce a una sciarada di personaggi che non hanno quasi mai nulla da perdere, registrare e tessere una serie di dialoghi surreali, di litigate furibonde, di scene al limite della commedia. Trasformare tutto questo in blocchi di appunti e pagine di note che compongano un’opera diversa da quelle che conosciamo. Assumere che Maria e Filippi rappresenti il confine tra l’essere e il non essere, l’oblio e la notorietà. E con i suoi occhi seri e mai stupiti, sotto le luci della ribalta, assistere divertiti alle contraddizioni dell’umanità più vivida, sofferente e violenta, che lei conduce senza amarla né condannarla, ascoltandola.

Emanuele Kraushaar. La sua prima raccolta di racconti si intitola Tic (Ati), da cui è tratto il jazz-reading Tic & Jazz. Alcuni suoi scritti compaiono su diverse riviste letterarie, sullo Specchio de «La Stampa», su «Nazione Indiana», sulla svedese “Metamorfos” e nell’Antologia di poesia erotica contemporanea (Ati) e su Vicino alle nubi sulla montagna crollata (Campanotto).

Scheda Evento

Quando:
Giovedì 12 aprile 2012, ore 18:00
Location:
Sala Paladin di Palazzo Moroni - PADOVA
Contatto:
Settore Attività Culturali - Servizio Mostre
Tel.:
049 8204529