I miracoli e il volto santo di Gesù

In mostra al Teatro La Fenice il prezioso Polittico composto da un mosaico e 34 illustrazioni provenienti da Italia, Francia, Spagna, Argentina e Iran «…Memorie arcaiche e tempo presente si fondono affinché gli eventi narrati avvicinino tra loro i tanti linguaggi in un unico messaggio di pace…»

Trentaquattro illustrazioni e un mosaico d’autore compongono il Polittico dedicato a “I miracoli e il volto santo di Gesù”, in mostra nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia, dal 21 al 23 settembre 2011. Alcuni tra i migliori illustratori per l’infanzia - provenienti da Italia, Francia, Spagna, Argentina e Iran - e la scuola del mosaico di Angelo e Sandro Gatto incontrano l’arte sacra e la reinterpretano, scegliendo come cornice ideale per mettersi in mostra gli spazi prestigiosi del Gran Teatro veneziano. Si tratta di un progetto ambizioso ideato da Alessandro Ragazzi di Licensing Vision, con la sua associazione culturale “I Giardini della Somiglianza”, assieme alle illustratrici Arianna Papini, Elham Asadi, Nicoletta Bertelle, Valentina Salmaso e Andreina Parpajola. La Fenice ospita dunque un evento artistico unico e originalissimo che vanta come sponsor, oltre alla già citata società veneziana Licensing Vision, anche Ferrario Spa, dal 1919 azienda leader nella produzione di colori e prodotti per le Belle Arti, che ha fornito gratuitamente sia le tele che i colori d’arte utilizzati dagli illustratori per la realizzazione delle opere.

«Il punto di partenza di quest’idea penso sia da ricondurre a una mia riflessione sul volto santo di Gesù – spiega Alessandro Ragazzi - Il mio pensiero e la mia meditazione si sono spesso soffermati, in particolare in questi ultimi anni, di fronte a un quesito che mi ha profondamente affascinato: Io chi sono? E se sono fatto anche di spirito, a chi posso chiedere perché esisto e dove andrò? Le Confessioni di Sant’Agostino mi hanno suggerito una possibile risposta: “Confesserò dunque quanto so di me, e anche quanto ignoro di me, perché quanto so di me lo so per tua illuminazione e quanto ignoro di me lo ignoro finché le mie tenebre si mutino quale il mezzodì nel tuo volto”. Poi, sono arrivate cinque amiche artiste meravigliose, Arianna Papini, Elham Asadi, Valentina Salmaso, Nicoletta Bertelle ed Andreina Parpajola: insieme abbiamo composto il gruppo dei trentacinque artisti». Arianna Papini, illustratrice tra i promotori dell’evento veneziano, aggiunge: «A ogni artista/illustratore è stato assegnato uno dei miracoli. Il volto al centro è in mosaico. Tante voci provenienti da luoghi distanti nel tempo e nello spazio intonano un coro unico di colori e forme infinite. Ogni artista interpreta l'evento inspiegabile evocato dalla narrazione attraverso la propria spiritualità, il percorso poetico e la peculiarità dei materiali che ama usare. Memorie arcaiche e tempo presente si fondono affinché gli eventi narrati avvicinino tra loro i tanti linguaggi in un unico messaggio di pace».

Tra gli illustratori spiccano nomi di grande prestigio internazionale, da Eric Battut a Javier Zabala, da Arianna Papini a Elham Asadi, solo per citarne alcuni. A loro si aggiungono Sandro e Angelo Gatto, Maestri del mosaico veneziano riconosciuti in tutto il mondo. Ogni artista è stato invitato a raccontare, attraverso la propria arte, un evento significativo della vita di Cristo. In mostra le opere: Nicoletta Bertelle, Valentina Salmaso, Lucia Sforza, Elisabetta Benfatto, Arianna Papini, Vittorio Bustaffa, Alessandra Cimatoribus, Donatella Besa, Marta Maineri, Michele Ferri, Giovanni Manna, Andreina Parpajola, Elham Asadi, Rosanna Nardon, Javier Zabala, Sandro Natalini, Bimba Landmann, Roberta Contiero, Paolo Domeniconi, Giuliano Ferri, Nino Ferrara, Cinzia Cavallaro, Valentina Martegani, Antonella Abbatiello, Cristina Pieropan, Loretta Serofilli, Donata Dal Molin, Eric Battut, Donata Montanari, Gianni De Conno, Alessandra Roberti, Alida Massari, Emanuela Orciari, Sophie Fatus, Angelo e Sandro Gatto.

Scheda Evento

Quando:
Dal 21 al 23 settembre 2011
Location:
Sale Apollinee del Teatro La Fenice, Campo San Fantin, San Marco 1965 - VENEZIA
Contatto:
Fondazione Teatro La Fenice di Venezia
Tel.:
041786511