I Papu - Il giovine Frankenstein @ Estate in Città 2011

Estate in Città 2011

Domenica 3 luglio 2011

Il programma

ore 10.30

IS Science Centre

Trottola di Newton, laboratorio per ragazzi

ore 11:00

Convento di San Francesco

Concerti Aperitivo

ore 16.30

Museo archeologico Castello di Torre

percorso per tutti

ore 21.15

Arena verde del Castello di Torre

Il giovine Frankenstein, spettacolo con I Papu e il Teatro a la Coque
 
Domenica 3 luglio gli appuntamenti dell’Estate in Città del Comune di Pordenone cominciano con una novità: i laboratori per ragazzi all’Immaginario Scientifico di Torre (lo Spazio Tintorie recentemente recuperato alla città). L’appuntamento è alle 10.30 con la “Trottola di Newton” laboratorio ludico didattico che permette di costruire divertenti giocattoli scientifici capaci non solo di incentivare la manualità ma anche di stimolare le capacità logico-matematiche, di sollecitare la creatività e qualche riflessione sul mondo fenomenico. Attività per ragazzi dai 5 agli 11 anni, a pagamento, si consiglia la prenotazione: tel 040 224424.

Alle 11 nel Convento di San Francesco a inaugurare i Concerti aperitivo realizzati in collaborazione con il Conservatorio di Udine sarà un quartetto composto da quattro tra i più validi studenti di strumento ad arco del Conservatorio: Emanuele Bastanzetti, violino primo, Anna Del Bon, violino secondo, Alessandra Comisso, viola, Anna Marcossi, violoncello. A guidare il Quartetto è Bastanzetti, grande promessa violinisitca, interprete completo tecnicamente e stilisticamente, recente vincitore del primo premio per la categoria C e di una borsa di studio all'ultima edizione della Rassegna Nazionale d'Archi di Vittorio Veneto, concorso che lo ha visto trionfare l'anno scorso per la terza volta, dopo i primi premi conquistati alle edizioni 2005 e 2008.

Il concerto è dedicato alla formazione cameristica "principe" del classicismo e del primo romanticismo viennese, il quartetto per archi, con la proposta del Quartetto n. 6 op. 18 in si bemolle maggiore di Ludwig van Beethoven e il Quartettsatz, opera postuma di Shubert. L'op. 18 di Beethoven è composta da sei Quartetti e segna il periodo compositivo giovanile, a cavallo dei due secoli, nel quale l'autore supera ampiamente il pur riconoscibile modello haydniano nella preminenza assoluta della già magistrale elaborazione tematica. Completa il programma uno dei sublimi "Satz" schubertiani, frammenti cameristici riscoperti dopo la morte della autore: uno Schubert già volto, attraverso la poetica del frammento, dell'incompiuto, alle vette del trascendentale romantico.

 

Alle 16.30 il Museo archeologico di Torre  propone un percorso per tutti alla scoperta della fasi storiche e architettoniche del castello dei conti di Ragogna.

 Alle 21.15 prosegue, dopo il debutto di venerdì, lo spettacolo messo in scena dai Papu e dalla Compagnia Teatro alla Coque “Il Giovine Frankenstein”, per la regia di Mirko Artuso, che ci terrà compagnia  per un’intera settimana nell’arena verde del castello di Torre. Lo spettacolo si ispira al film “Frankenstein Junior” di Mel Brooks, ispirandosi ai dialoghi e alle atmosfere del capolavoro in bianco e nero del 1974 con le celeberrime interpretazioni di Gene Wilder e Marty Feldman, riproposte da Andrea Appi nel ruolo del Dottor Frankenstein e di Ramiro Besa in quello di Igor. Gli altri personaggi sono interpretati da una valida compagine di attori locali che da anni si muovono in ambito amatoriale-semiprofessionale e professionale (Anna Nigro, Stefania Petrone, Maria Grazia Di Donato, Enzo Samaritani, Paolo De Zan). Le scenografie sono di Laura Trevisan e Romeo Pozzolo. Le musiche dal vivo del fisarmonicista Paolo Forte. Ingresso 10 euro (ridotto 5), possibilità di abbinare cena “transilvanica” nel ristorantino dei Pnx Studios.

Scheda Evento

Location:
Arena verde del Castello di Torre , Via Vittorio Veneto 21 - PORDENONE