La ragazza olandese

Stagione Teatrale 2011-2012 - Playtime - In occasione della giornata della memoria

La ragazza olandese
un racconto di anime di Giuseppe Bovo, Carlo Presotto, Paola Rossi
con Paola Rossi Anna Novello, Lucia Ferraro, Valentina Rocco
regia di Carlo Presotto
Teatro Stabile di Innovazione La Piccionaia - I Carrara

PRIMA NAZIONALE

Etty Hillesum scrisse gli undici quaderni del suo diario tra il 1941 e il 1943, anno in cui venne internata ad Auschwitz-Birkenau, dove morì poco dopo il suo arrivo. Etty, prima di essere deportata, avrebbe avuto più di una possibilità di nascondersi e fuggire, ma scelse di seguire volontariamente ed assistere gli ebrei concentrati dai nazisti nel campo di Westerborkt, convinta che l’unico modo per render giustizia alla vita fosse quello di non abbandonare chi era in pericolo e soffriva. Di questo periodo non ci è giunto nessuna testimonianza, ma lo scrittore Giuseppe Bovo ha voluto colmare questo vuoto con un “Il dodicesimo quaderno”, diario immaginato degli ultimi giorni di Etty.
Dallo spettacolo emerge il messaggio profondo di Etty, decisa a mantenere integra la sua umanità, a non lasciarsi degradare dall’esperienza del campo di sterminio, a non perdere la fiducia negli uomini e in Dio nemmeno di fronte alla propria morte.
La regia di Carlo Presotto accompagna in punta di piedi lo svilupparsi del testo, suggerendo ritualità e tenerezza e tenendosi lontano dagli stereotipi che spesso accompagnano le rappresentazioni sulla Shoah.

Scheda Evento

Quando:
Sabato 28 gennaio 2012, ore 21.00
Location:
Teatro Villa dei Leoni, Riviera Silvio Trentin 3 - Mira (VE)
Contatto:
Arteven
Tel.:
0415074711
Ufficio Teatro tel. 041 4266545