One Dimensional Man

Sabato 23 aprile 2011, ore 21:00

One Dimensional Man

One Dimensional Man nascono nel 1995. Un power-trio dallo stile molto vicino alla scuola Touch and Go e Anphetamine Reptile, nel ‘96 pubblicano il loro primo album omonimo. Pierpaolo Capovilla alla voce, Massimo Sartor alla chitarra, e Dario Perissutti alla batteria, il gruppo suona una serie interminabile di concerti in piccoli club e centri sociali di tutta la penisola e in Europa. Nel ‘98, a causa del deterioramento insanabile dei rapporti con Capovilla, Sartor lascia la band, e viene sostituito da Giulio Ragno Favero. È il momento della svolta che porterà One Dimensional Man a diventare uno dei gruppi di riferimento della scena rock indipendente italiana. Con Giulio alla chitarra, la band produrrà due album fra i più significativi degli anni novanta: “1000 Doses of Love!” (1998) e “You Kill Me” (2000), quest’ultimo registrato, mixato e masterizzato dallo stesso Giulio. La fama “cult” del trio diviene sempre più ampia, e One Dimensional Man suonano, fra il ‘98 e il 2002, centinaia di concerti affollati di giovani e meno giovani, tutti in cerca di emozioni forti, anche come supporter di band blasonate come Jon Spencer Blues Explosion, Blonde Read Head, Melvins, Afterhours, Uzeda e molti altri. Nel 2002 Giulio lascia la band per intraprendere una carriera professionale che lo vedrà registrare e produrre decine di LP che lasciano il segno nelle vicende della musica indipendente italiana. Viene sostituito da Carlo Veneziano, giovane e talentuoso chitarrista trevigiano. Con Carlo, One Dimensional Man pubblicano “Take me Away” (2002), la cui produzione artistica viene affidata per la seconda volta a Giulio Ragno Favero. È l’ultimo episodio dell’avventura, prima dell’improvviso scioglimento. 2004.Dario lascia la band, e viene sostituito da Francesco Valente alla batteria e termina il suo ultimo tour; sono sempre i dissapori che nascono con il cantante e bassista Pierpaolo, la causa delle traversie di One Dimensional Man: Pierpaolo decide unilateralmente di porre fine ad una tourné defatigante e piena di ostacoli. Nel frattempo, Capovilla (voce) e Valente (batteria), insieme al redivivo Giulio (questa volta al basso) e a Gionata Mirai (chitarra, da Super Elastic Bubble Plastic), danno vita a Il Teatro degli Orrori, oggi acclamato come miglior gruppo rock italiano dell’anno. Si concluderà a dicembre 2010 la tourné de Il Teatro degli Orrori. One Dimensional Man tornano a suonare insieme. Pierpaolo al basso e alla voce, Giulio alle chitarre e backing vocals, ed il nuovissimo e incazzatissimo batterista, Luca Bottigliero, napoletano e già drummer del duo Mesmerico, ricostituiscono la band per un breve giro di concerti che si svolgeranno da ottobre nei più conosciuti club italiani. Un album nuovo di zecca è previsto per il 2011, e sarà la quinta fatica del nostro power-trio. Il gruppo vedrà l’inserimento nella line-up, dell’artista australiano Rossmore James Campbell, che non sarà presente nei palchi, ma del nuovo album scriverà tutti i testi.

Scheda Evento

Location:
Rivolta P.V.C., Via Fratelli Bandiera - Marghera (VE)