Passaggio2011

54. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia - Eventi collaterali

Dal 5 giugno all'11 settembre 2011

 

L‘impresa è spronata dalla speranza: gli artisti trascineranno con la propria forza un‘imbarcazione fatta a mano attraverso le Alpi. Partendo da Monaco (Baviera) la spedizione continuerà tramite la valle e montagna di Ziller e il ghiacciaio di Schlegeis. Aspirazioni Neo-romantiche e una fatica di Sisifo caratterizzano la missione, che ha come scopo evidente il varo dell‘imbarcazione nella laguna in tempo per l‘evento d‘arte più distinto del mondo, La Biennale di Venezia – per celebrare in fine la vittoria dell‘arte sulla natura. Il cammino è faticoso e richiederà il massimo impegno fisico e mentale dei due alpinisti bravi. La maggior parte della spedizione che durerà da quattro a cinque settimane e consisterà nell‘ attraversare le Alpi a piedi. Seguendo la struttura del dramma classico che finirà o in un’apoteosi o in una catastrofe, l’opera si concentra sugli eroi e la loro attuale ma anche metaforica impresa. L’arte rimane al centro dell’attenzione manifestandosi

da un lato nell’imbarcazione fatta a mano (arte scultorea) dall’altro nell’azione stessa. In tal modo sarà una metafora per l’aspirazione dell’uomo a superare i propri limiti, che finisce prima o poi in una catastrofe o nella salvezza.

Il tema centrale dell’impresa si riferisce al film di Werner Herzog “Fitzcarraldo” (paragonabile nel senso della sopravalutazione di se stessa), ma ricorda anche personaggi classici come Annibale, Noè, e racconti come “La nave dei folli “ di Sebastian Brandt. 

passaggio2011 è un Evento collaterale della 54. Esposizione Internazionale d’Arte -– la Biennale di Venezia. La documentazione fotografica e scritta Saranno pubblicate quotidianamente dalla partenza a Monaco (Baviera) fino l’arrivo a Venezia. I progressi della spedizione possono seguiti sul sito Internet (www.passage2011.org). Esri Deutschland sostiene il progetto. Grazie a loro si offre un’applicazione web GIS che visualizza il percorso della traversata. I contenuti multimediali forniscono informazioni agli utenti come se fossero un diario di bordo.

Thomas Huber & Wolfgang Aichner

In base al loro passato e la loro esperienza pluriennale alpinistica gli artisti agiscono mossi dal fascino della trasgressione acquisito durante queste attività. GAEG sta per “Global Aesthetic Genetics” e si scrive con la AE nordica, una reminiscenza della tempesta di ghiaccio sul Vatnajokull in Islanda nel 1988 a cui ambedue hanno sopravvissuto a malapena. Nel 2005 i due artisti si unirono per realizzare progetti comuni. Tra i vari concetti sono stati realizzati alcuni progetti come “tilia inflata” e “silva inflata” nel 2005, “amici” 2006, “wertaustausch” 2006, “innside” 2008-2010 e “bunter abend” 2011. Oltre all’arte della costruzione, le loro attività comuni si incentrano su installazioni, video e arte d’azione.

Scheda Evento

Location:
Scuola dell`Angelo Custode Comunità Evangelica Luterana di Venezia Campo SS. Apostoli Cannaregio 4448 - VENEZIA
Contatto:
Claudia Weber Kommunikation
Tel.:
+49 170 735 77 75