Revolverate

Stagione Teatrale 2011-2012 - Cafe' Sconcerto

Revolverate
Con Mario Esposito, Monica Zuccon, Salvatore Esposito
Regia  Piermario Vescovo

"Tira un colpo di rivoltella alla moglie": Arturo spara quotidianamente, a salve, alla moglie Dorotea, facendo quasi morire di paura l'ignaro amico Michele in Pericolosamente di Eduardo De Filippo, atto unico per tre personaggi della Cantata dei giorni pari, anzi dapprima, dal 1938, intitolato Fuori sipario, a dichiarare la natura di intermezzo o di fuori programma comico e poi, dal 1946, ribattezzato col tipico modo avverbiale "alla napoletana" (come Filosoficamente, pescando tra gli atti unici di Eduardo o le decine di titoli di canzone napoletane).

"Si gira con la pistola puntata verso la porta", recita invece l'ultima, agghiacciante, didascalia de Il calapranzi di Harold Pinter (The Dumb Waiter), atto unico datato 1957, che vede due killer attendere in un seminterrato l'ordine di un'esecuzione, che dovrà giungere da un piano superiore attraverso un misterioso, a tratti metafisico, elevatore per vivande o, appunto, "calapranzi".

Sono, dunque, i colpi di pistola o le revolverate a farci mettere insieme questi due atti unici, pensando che i testi dialoghino in qualche modo tra loro, con la scommessa di mescolare un po' le carte e di avvicinare due terreni apparentemente lontani - in realtà meno di quanto i luoghi comuni pretendono - della drammaturgia del secolo che da poco ci siamo lasciati alle spalle. Colpi di pistola che spalancano le prospettive di una farsa venata di assurdo in Eduardo o che sospendono e invertono bruscamente, col dispiegarsi del tragico, il quotidiano e comico tempo dell'attesa in Pinter.

Scheda Evento

Quando:
Dal 24 novembre all'11 dicembre 2011
Location:
Sala Teatro, Via S. Margarita, 7/A - Chirignago - Mestre (VE)
Tel.:
041-5441839