Ricardo Cinalli - La metafora del perturbante

Dal 24 marzo al 27 aprile 2013

La metafora del perturbante si compone di una selezione di 52 opere monumentali e si articola in 7 sezioni, ognuna rivolta a  descrivere i conflitti e gli interrogativi dell’essere umano di fronte ai grandi temi classici: la trascendenza, la dimensione del tempo, l’arte, la creazione, la religione, il sesso e la morte. Quest’esposizione,  di importanza “monumentale” per il capoluogo triestino, è curata da critici di altissima statura morale, quali Edward Lucie Smith, Patricia Rizzo e Sanda Miller. Se Trieste è il trampolino di lancio per questa mostra, l’intento è quello di esportarla in diverse città come Venezia, Milano, Firenze, Roma e Palermo.

 

Scheda Evento

Quando:
Dal 24 marzo al 27 aprile 2013
Location:
Salone degli Incanti, ex Pescheria, Riva Nazario Sauro - TRIESTE