Rock Hamlet

Sabato 14 gennaio alle ore 21.00 e domenica 15 gennaio alle ore 16.30 Rock Hamlet sbarca al Teatro Camploy di Verona: uno spettacolo portato in scena dal gruppo Soledarte, che unisce le musiche di una delle più grandi rock band, i Queen e la genialità di una delle più grandi opere teatrali, l’Amleto di Shakespeare.

Le  musiche di una delle più grandi rock band, i Queen.
La genialità di una delle più grandi opere teatrali, l’Amleto di Shakespeare.
Il rispetto, il timore, il divertimento e l’incoscienza nell’affrontarli da parte di cast, corpo di ballo e band live.
Gli equilibri, le consuetudini, gli stereotipi vengono scardinati: Ofelia, Laerte, Orazio, Amleto, tutti gli interpreti sono tutti noi, e in noi si riconoscono.
Non è più necessario essere maschi, femmine, anziani o giovani: tutti gridano i disagi, le paure, le necessità di un mondo in cambiamento.

Niente è come prima, prima ancora che niente sarà come prima.
Un vortice che ha il suo fulcro in Amleto, che affronta questa realtà con la sincerità del suo essere umano. pieno di paura, forza, energia, dubbi, sofferenze e fragilità.
Amleto che siamo tutti noi.

Un vortice che ha il suo specchio nella band, immagine riflessa, cercata, amata, temuta, simile a fantasma amico o nemico, da abbracciare o da fuggire.
Il fantasma buono o cattivo che abbiamo dentro tutti noi.
La trama racconta che Amleto, principe di Danimarca, è in lutto per la recente morte del padre e subisce il matrimonio della madre, la regina Gertrude, con Claudio, fratello del defunto re.

Il padre appare ad Amleto come fantasma per rivelargli che il suo assassino è Claudio.
Amleto cercherà di vendicarlo con l’unico aiuto dell’amico Orazio.
Per questa via perderà l’amore di Ofelia, che impazzisce e muore, e ne ucciderà il padre, Polonio, consigliere del re Claudio.
Laerte, fratello di Ofelia, rientra in patria per vendicare il padre e con il re Claudio pianifica la morte di Amleto.
Quando ascolti una musica e vedi una scena c’è solo una cosa da fare: vedere se è vero.
“Rock Hamlet” nasce dall’ascolto delle musiche dei Queen, e dalla loro capacità di raccontare l’evolversi della tragedia.
La band live è una band in scena, al servizio del re e della regina, che coprono con il divertimento forzato le loro inquietudini. La band è anche evocazione del fantasma, anzi dei fantasmi di Amleto, gli incubi che vive e affronta.

Lo spazio è una reggia dove tutti sono costretti a recitare una parte, come nella vita. Dove uomini o donne non fa differenza, tutto è scardinato, sottosopra, niente è stabilito e tutti vivono il loro dramma intorno al grande dramma, quello di Amleto.

Amleto raccontato da una donna, fatto non nuovo nel teatro, che con la sua sensibilità vive e soffre in una cornice dove “tutto è scardinato” e proprio a lui è toccato di rimetterlo in sesto: con l’azione, la parola e la musica.

Scheda Evento

Quando:
Sabato 14 gennaio 2012, ore 21.00 e domenica 15 gennaio 2012, ore 16.30
Location:
Teatro Camploy, Via Cantarane, 32 - VERONA
Contatto:
Teatro Camploy
Tel.:
045 8009549 - 045 8008184