Rusteghi - I nemici della civiltà

Stagione Teatrale 2011-2012 -  Schio Grande Teatro 2011-2012

 Rusteghi - I nemici della civiltà

da I Rusteghi di Carlo Goldoni Regia di Gabriele Vacis

 traduzione e adattamento Gabriele Vacis e Antonia Spaliviero

con Eugenio Allegri, Mirko Artuso, Natalino Balasso, Jurij Ferrini

 “Da bambino mi facevano vedere le commedie alla televisione. E io morivo di noia. Tranne che con Goldoni. Goldoni mi faceva ridere e mi commuoveva, in quel bianco e nero sfumato che sembrava nebbia” (Gabriele Vacis). “Nel 1964 i Rusteghi di Cesco Baseggio erano maligni ma simpatici. Se vogliamo rapportarli ad una categoria corrente potremmo dire che erano cattivisti. I miei nonni veneti e bergamaschi erano così, per questo li amavo. Dico cattivisti per contrapposizione, o forse per assimilazione, a buonisti. I buonisti di oggi non sono necessariamente buoni, anzi... C’è un bellissimo passo di Luigi Meneghello che spiega quello che voglio dire. Meneghello, in Libera nos a Malo, racconta la predica del prete del suo paese, che si chiamava don Culatta: …Taceva a lungo presso la balaustra, fissando l’uditorio, poi proferiva in tre brusche emissioni il suo messaggio: bisogna – éssare – bòni. Questa era la predica. Che altro c’è da dire? Don Culatta era un “cattivo”, lo si capisce dallo sguardo con cui fissa l’uditorio, e dalle “emissioni”, che non sono parole, ed erano pure brusche. Don Culatta, però, era un cattivo che diceva cose buone. Era un cattivista. Un rustego. Rusteghi se ne incontrano ancora. Li potete trovare nei centri commerciali e nelle fabbrichette del nord est. Però questi non sono cattivisti. Perché usano la loro adorabile cattiveria per dire cose cattive. Questi sono cattivi e basta. Non si riesce più ad amarli. E, visto che stiamo vivendo un tempo in cui sono loro ad occuparsi di noi, come Amleto credo che possiamo dire: davvero viviamo in tempi schiodati. Non vorrei proprio avere per nonni questi rusteghi di oggi. Tantomeno per padri”. (Gabriele Vacis)

Scheda Evento

Quando:
Venerdì 20 aprile 2012, ore 21:00
Location:
Teatro Astra, Palazzo Fogazzaro, via Fratelli Pasini 44 - Schio (VI)
Contatto:
Fondazione Teatro Civico
Tel.:
Numero verde 800601171