Viva l’Italia – La disocupassiòn

Stagione Teatrale 2012-2013

Viva l’Italia (ovvero nei dintorni del terremoto) di Giovanni Marchesan Stiata
La disocupassiòn di Marco Giovanetti
con gli attori dell’Associazione Grado Teatro
regia di Tullio Svettini
scene di Renzo Degrassi
costumi di Ornella Dovier

L’Associazione Grado Teatro per la stagione 2012/2013 presenta due atti unici in dialetto gradese e giuliano ed in lingua italiana.

Scritto alla fine degli anni Ottanta, Viva l’Italia si ispira al sisma che colpì il Friuli nel 1976, che viene rivissuto dagli interpreti della pièce in modo originale, con una punta di ironia nel gustoso finale che vede, dopo uno scontro iniziale, un abbraccio fraterno fra sudisti e nordisti al grido di Viva l’Italia!
Lo spettacolo è anche uno scontro-incontro fra diversi linguaggi: quello gradese del Capofamiglia, il giuliano friulano della moglie ed, infine, il meridionale del terremotato del Friuli.

Arriva per la prima volta sulle scene di Grado il teatro del giovane Marco Giovanetti. La disocupassiòn è un atto unico sul tema attualissimo di chi perde il posto di lavoro dopo i 50 anni. Come rifarsi una vita? Come aiutare la famiglia? Come poter sopravvivere? Sono tutte domande alle quali l’Autore cerca di dare una risposta, trasformando in farsa il dramma della perdita del lavoro ed escogitando un lieto fine, dopo una serie di peripezia cui sono sottoposti i protagonisti della curiosa vicenda familiare.

Scheda Evento

Quando:
Sabato 23 febbraio 2013, ore 20:45
Location:
Auditorium Biagio Marin, Via G.Marchesini, 49 - Grado (GO)
Contatto:
Biblioteca Comunale
Tel.:
0431 82630
Auditorium Biagio Marin 0431 85834