Festival del Cinema Italiano-Opere prime a Gallio: una settimana di grande cinema (e non solo) da non perdere!

ConSequenze
[img_assist|nid=7836|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Asiago (VI) - Il cinema italiano torna sull’Altopiano, per una delle più importanti rassegne del panorama cinematografico nazionale, un vero e proprio trampolino di lancio per giovani autori, al debutto nel lungometraggio. Dal 20 al 28 luglio a Gallio, sull'Altopiano di Asiago si volgerà l'XI edizione del Festival del Cinema Italiano-Opere prime.
Undici le pellicole in concorso, il lavoro di autori perlopiù sconosciuti, che dirigono alcuni tra i più apprezzati attori del panorama cinematografico nazionale, da Giovanna Mezzogiorno a Barbora Bobulova, da Valerio Mastrandrea a Giorgio Pasotti, da Giancarlo Giannini a Raoul Bova.
Unica eccezione tra tanti giovani autori, la presenza di Lino Toffolo, nella doppia veste di regista e protagonista di Nuvole di Vetro.
La giuria presieduta anche quest’anno dal regista Emidio Greco, è composta da Fabio Rosi (regista), Gianluca Arcopinto (produttore), Donatella Finocchiaro (attrice), Michele Serra (critico cinematografico), Piersandro Pallavicini e Lucio Saggioro (scrittori).
Gallio dunque si conferma oltre che piacevole località turistica, anche vetrina unica per i giovani autori del cinema italiano, garantendo alle loro opere prime una notevole visibilità. Il primo biglietto da visita della rassegna cinematografica è dato dal Comitato di Patrocinio della stessa, composto dai registi Ermanno Olmi, Mario Brenta e Franco Piavoli, lo scrittore Mario Rigoni Stern e il poeta e musicista Bepi De Marzi.
Ad aprire il Festival venerdì 20 luglio, il concerto per archi Titoli di coda, con alcune delle più famose colonne sonore nella storia del cinema, eseguite dal Quartetto Quartini, giovane formazione vicentina.

Tre i grandi del cinema italiano che verranno ricordati durante il festival. Marcello Mastroianni nel decennale della morte, con il film Oci Ciornie e Gillo Pontecorvo, recentemente scomparso con la sua pellicola più famosa La battaglia di Algeri. Spazio anche a Totò con la proiezione dell’ultimo documentario sul grande attore napoletano, dal titolo Lei non sa chi è Totò.

Anche i grandi registi hanno avuto la loro opera prima. Al Festival di Gallio verrà proiettata quella di Ermanno Olmi Il tempo si è fermato, pellicola del 1960.Una sorta di passaggio d[img_assist|nid=7837|title=|desc=|link=none|align=right|width=452|height=640]i testimone, tra un autore molto legato all’Altopiano, che ha fatto già tanta strada e chi si è da poco messo in cammino.
Ospite del Festival anche la giovane regista Elena Dal Sasso, che sull’Altopiano gioca in casa, ma ha attraversato l’Italia per documentare con il suo “Morso” la taranta, l’energia e le magiche atmosfere dell’irrefrenabile ballo salentino.
Il Festival di Gallio si apre quest’anno alla letteratura con una sorta di gemellaggio tra le opere prime cinematografiche e quelle letterarie.
Quattro gli autori che presenteranno i loro lavori, da Paolo Cioni Ovunque e al mio fianco a Federico Platania Buon Lavoro, da Mihai Butcovan Allunaggio di un immigrato innamorato a Mille anni che sto qui di Mariolina Venezia, inserito nella cinquina finalista del prossimo Premio Campiello.
La kermesse cinematografica è patrocinata dalla F.I.C.E. (Federazione Italiana Cinema d’Essai), con la collaborazione del Comune di Gallio, il Consorzio Turistico Asiago 7 Comuni e la Comunità Montana.

Dal 20 al 28 luglio 2007

Sala Cineghel - Gallio – Altopiano di Asiago (VI)

Festival del Cinema Italiano-Opere prime
- XI edizione

Il programma

venerdì 20 luglio
ore 20,30 serata inaugurale
concerto d’archi "Titoli di coda ..."
Quartetto Quartini

a seguire:
Il tempo si è fermato di Ermanno Olmi

sabato 21 luglio
ore 17,00 Film in concorso
Nero bifamiliare di Federico Zampaglione
ore 20,15 Film in concorso
Shooting Silvio di Berardo Carboni
seguirà l'incontro con l'autore
ore 22,45 circa
omaggio a Gillo Pontecorvo: La battaglia di Algeri

domenica 22 luglio
ore 16,45 Esordi letterari: Paolo Cioni presenta il suo libro
Ovunque e al mio fianco (Feltrinelli)
ore 20,15 Film in concorso
L'aria salata di Alessandro Angelini
seguirà l'incontro con l'autore

lunedì 23 luglio
ore 17,00 Film in concorso
Salvatore - Questa è la vita di Gian Paolo Cugno
ore 20,15 Film in concorso
La rieducazione di Davide Alfonsi, Alessandro Fusto, Denis Malagnino
seguirà l'incontro con uno degli autori

martedì 24 luglio
ore 16,45 Esordi letterari: Federico Platania presenta il suo libro Buon lavoro (Fernandel)
ore 20,15 Film in concorso
Apnea di Roberto Dordit
seguirà l'incontro con l'attore Emilio De Marchi
ore 22,45 Omaggio a Marcello Mastroianni:Oci Ciornie di Nikita Michalkov

mercoledì 25 luglio
ore 17,00 Film in concorso
Notturno Bus di Davide Marengo
ore 20,15 Film in concorso
Nuvole di vetro di Lino Toffolo
seguirà l'incontro con l'autore

giovedì 26 luglio
ore 16,45 Esordi letterari: Mihai Butcovan presenta il suo libro
Allunaggio di un immigrato innamorato (Besa)
ore 20,15 Film in concorso
Fratelli di sangue di David Sordella
seguirà l'incontro con l'autore

venerdì 27 luglio
ore 16,15 Evento speciale fuori concorso
Morso di Elena Dal Sasso
seguirà l'incontro con l'autrice
ore 18,00 Film in concorso
Io, l'altro di Mohsen Melliti
ore 20,15 Film in concorso
Come l'ombra di Marina Spada
seguirà l'incontro con l'autrice

sabato 28 luglio
ore 16,45 Esordi letterari: Mariolina Venezia presenta il suo libro Mille anni che sto qui (Einaudi)
ore 18,15 Omaggio a Totò: Lei non sa chi è Totò
ore 20,30 Serata finale - Premiazioni

Info: tel. 0424658937
info@cineghel.it
www.cineghel.it