Festival del Cinema Latino Americano 2010: al Miela di Trieste León Gieco protagonista della seconda serata

Rassegne

TRIESTE - Domenica 24 ottobre, a Trieste, seconda giornata del 25° Festival del Cinema Latino Americano, con un programma ricco di appuntamenti: proiezioni al Teatro Miela, dal mattino fino a mezzanotte, che termineranno con una serata-evento con il famoso cantautore argentino León Gieco, al quale verrà anche attribuito il Premio Oriundi, in riconoscimento alle origini italiane del musicista.

Nella Sala Birri, dalle ore 9.00 in poi, video, cortometraggi, film e documentari: fino alle 10.45 cortometraggi delle Scuole di Cinema di Messico e Cile, e alle 10.45 il film di fiction guatemalteco El silencio de Neto di Luis Alberto Argueta (1994), per la sezione sul Bicentenario dell’Indipendenza dell’America Latina. I video riprenderanno poi alle 15.30, con  documentari su varie tematiche sociali e storiche; tra questi, alle 17.40, il musicale Atahualpa Yupanqui: el legado, di Roberto H. Chavero, sulla figura del leggendario cantautore, chitarrista e scrittore argentino.
In contemporanea, alle ore 16.00, nell’antesala, inaugurazione della mostra di manifesti cinematografici “Il percorso dell’Italia in America Latina attraverso il cinema”. L’esposizione, realizzata con il contributo della Provincia di Trieste, presenta venti manifesti originali, di grande formato, che tra gli anni ’30 e ‘80 pubblicizzavano in lingua spagnola le grandi opere della cinematografia italiana che venivano proiettate in America Latina. La mostra sarà poi visitabile fino a domenica 31.
Seguirà, alle ore 17.40 in Sala Cinema, la presentazione del libro Mal d’America, di Vasco Pratolini e Fernando Birri, con gli interventi del giornalista e scrittore Goffredo De Pascale (curatore della pubblicazione) e del prof. Juan Octavio Prenz, scrittore e saggista. Il libro è la sceneggiatura inedita di un film mai realizzato, scritta negli anni ‘60 da Pratolini, già autore di grandi classici della letteratura italiana, e da Birri, riconosciuto padre del Nuovo Cinema latinoamericano. Al centro del testo il tema dell’emigrazione nel 1800 dall’Italia in Argentina.
Seguirà, dalle ore 20 in poi, la serata-evento con il cantautore argentino León Gieco, attivo da quarant’anni sulle scene internazionali. In apertura il film-documentario (con traduzione simultanea) Mundo Alas, di León Gieco, Sebastián Schindel e Fernando Molnar (Argentina, 2009), un commovente road movie nel quale il cantautore condivide le scene in tournée con un gruppo di artisti diversamente abili, che presentano così la loro visione del mondo. Inoltre a León Gieco, che è di origini italo-piemontesi, alle ore 21.30 verrà attribuito il Premio “Oriundi”, che ogni anno il Festival di Trieste conferisce ad autori che hanno valorizzato la memoria dell’emigrazione italiana in America Latina.
La serata si concluderà con degli interventi musicali dal vivo di Gieco, che tra un brano e l’altro presenterà la sua esperienza di musicista internazionale, e l’esperienza di collaborazione vissuta con degli artisti diversamente abili.

Il Festival è promosso dall’APCLAI (Associazione per la Promozione della Cultura Latino Americana in Italia), con il supporto di vari enti e istituzioni italiane e latino americane.

Dal 23 al 31 ottobre 2010

Teatro Miela, Piazza Duca degli Abruzzi - TRIESTE

Domenica 24 ottobre

XXV Festival del Cinema Latino Americano

Il programma

Ore 09:00

Scuole di Cinema, film, documentari, musica latina

 

Ore 16.00

Inaugurazione mostra sul cinema italiano in America Latina

Ore 17.30

Presentazione del libro Mal d’America, di Vasco Pratolini e Fernando Birri.

Con Goffredo De Pascale e Juan Octavio Prenz

Ore 20.00-24.00

serata-evento con il musicista argentino León Gieco

Ore 21.30

Premio Oriundi a León Gieco, per la memoria dell’emigrazione italiana in America Latina

Info:  tel. 040.3477672

www.cinelatinotrieste.org