Fighting Flowers

Dal 12 novembre al 4 dicembre 2010

LipanjePuntin artecontemporanea e Agricola Monte San Pantaleone hanno il piacere di presentare Fighting Flowers - L'arte del fitorimedio, un progetto tra bioscienza, etica ed estetica, una mostra in cui una galleria d'arte contemporanea ed una cooperativa sociale che da trent’anni si occupa di giardinaggio e che da sempre sperimenta ed innova provano a sviluppare una riflessione sulla natura, tra ricerca e bellezza, unendo gli sforzi d'impresa a quegli degli artisti presenti. Una sinergia, un allestimento comune, un'esposizione per offrire al pubblico un lavoro che ci permetta di ripensare alla natura tutta, ancora una volta e mai abbastanza, come ad un tesoro comune e soprattutto duraturo.

Fotografati, dipinti, inscatolati o ingabbiati, digitali o tridimensionali i fiori e le piante sono i protagonisti di Fighting Flowers: da un lato una ricognizione su undici autori che si sono misurati con questo tema nell’ambito della propria ricerca artistica, dall’altro uno spunto di riflessione ed un tentativo di creare sinergia fra ricerca scientifica e pratica artistica. L’installazione posta al centro della galleria permette al fruitore di capire quali siano i concetti e le parole chiave del fitorimedio.

Nel corso della storia dell’arte il mondo vegetale è sempre stato uno dei temi prediletti dagli artisti, che di volta in volta ne hanno interpretato i colori e le forme come spunto di riflessione sia dal punto di vista estetico che contenutistico, manipolando abilmente attraverso il mezzo le infinite potenzialità espressive degli elementi fitoformi. Immagini vellutate e cariche di sensualità su cui l’occhio scivola dolcemente, inquietanti metafore della sessualità o solo malinconiche citazioni di una condizione psicologica velata di tristezza, i vegetali parlano sempre linguaggi diversi, prestandosi di volta in volta come veicolo di un messaggio che li trascende.

Eterogenei per tipo di ricerca e di linguaggio, gli artisti di Fighting Flowers esplorano le pieghe di un tema dalle infinite potenzialità espressive e che mutando in maniera incessante si sottrae così alle mode e alle correnti. Eppure un classico della ricerca artistica passata e contemporanea ma con uno sguardo rivolto alla contingenza attuale dell’ambiente naturale e del paesaggio per riflettere intorno agli effetti delle interferenze umane sulle normali dinamiche della natura.

Scheda Evento

Location:
LipanjePuntin artecontemporanea, Via Diaz 4 - TRIESTE
Orario:
da martedì a sabato ore 15.30-19.30
040308099