FilmMakers al Chiostro 2009, spazio ai corti dei registi locali

ConSequenze
PORDENONE - Martedì 28 luglio a partire dalle ore 21.15 FilmMakers al Chiostro, il festival organizzato dalla Mediateca Pordenone di Cinemazero che intende dare spazio e visibilità a cineasti emergenti, continua a proporre interessanti e pluripremiate opere di giovani registi: per la sezione dedicata alle video animazioni scorreranno le immagini di Spazio 1999 del film makers cividalese Fabio Meneghel, che parteciperà al concorso per il Premio Qualità FriulAdria; mentre per la speciale sezione delle video inchieste si potranno vedere le immagini di Storie di una moschea errante del gruppo Controluce. Per le produzioni locali sarà la volta anche di Limerick dell’autrice casarsese Chiara Santo. Serata piena di interessanti cortometraggi selezionati fra le 200 opere inviate a Cinemazero per la partecipazione ai concorsi. Da inizio serata subito spazio alle produzioni di registi locali: la video animazione Spazio 1999 di Fabio Meneghel, regista cividalese già vincitore del premio al 1° Festival Nazionale di Cortometraggi Video del Sordo di Milano, che concorrerà al Premio Qualità FriulAdria, appositamente offerto dalla Banca per incoraggiare i nuovi talenti. Ospite del festival anche la giovanissima autrice casarsese Chiara Santo con il suo Limerick, una rappresentazione tragicomica di un rapporto di coppia fondato su una comunicazione che non c’è, che nel 2008 è entrato in concorso al David di Donatello e ha partecipato con successo al Capri Art Film Festival vincendo il premio per la miglior sceneggiatura. Seguiranno i cortometraggi Amore appeso di Nicola Piovesan; I passi dell’anima di Matteo Galante e Pioggia a pois, soft pulp all’italiana di Massimo Ivan Falsetta, pluripremiato ai festival di tutt’Italia. Concluderà la serata, per la sezione dedicata ai cortometraggi d’inchiesta novità dell’edizione di quest’anno del festival, Storie di una moschea errante del gruppo Controluce, che ci racconterà la storia della comunità islamica della provincia di Treviso, che è in cammino da anni alla ricerca di una sede fissa per la preghiera, una storia che racconta le persone tra accoglienza e barricate, un reportage che pone delle domande e immagina un futuro di convivenza. L’ingresso è libero. Info: Mediateca Pordenone di Cinemazero Tel 0434.520945 mediateca@cinemazero.it www.cinemazero.org