Filth and Wisdom, il film della pop star Madonna apre il 20. Trieste Film Festival

ConSequenze
[img_assist|nid=17361|title=|desc=|link=none|align=left|width=127|height=130]TRIESTE - Ai nastri di partenza la 20.ma edizione di Trieste Film Festival: con circa 150 titoli - molti dei quali in anteprima internazionale e nazionale - tra lungometraggi, cortometraggi e documentari in concorso, retrospettive, omaggi, nuove sezioni dedicate a specifiche cinematografie dell’Europa centro-orientale, serate a tema ed eventi-concerto si rinnova l’annuale appuntamento la più ricca e articolata manifestazione festivaliera italiana espressamente dedicata alle cinematografie dell’area centro ed est europea. Evento speciale d’apertura della 20.ma edizione, giovedì 15 gennaio alle 20.00 (Cinema Excelsior) è Filth And Wisdom (Oscenità e saggezza) film che segna il debutto dietro la macchina da presa della pop star più famosa al mondo, Madonna, mai uscito nelle sale italiane: un vero e proprio regalo al pubblico del festival triestino, un’occasione unica per gustare questo film visionario e ironico che vede protagonista Eugene Hütz, il front-man della gipsy-punk band dei Gogol Bordello, che firmano gran parte della colonna sonora. Il film prende spunto dalle vicissitudini dei tre protagonisti che lottano per emergere in una Londra anni Ottanta, in cui Madonna dà libero sfogo alla sua passione per l'arte con un personalissimo[img_assist|nid=17362|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=457] gusto dell’assurdo. Sempre nella giornata inaugurale anche l’avvio della rassegna cinematografica Il cinema e Joyce - di film tratti dalle opere di James Joyce o ispirate ad aspetti biografici e letterari dell’universo joyciano – nell’ambito dell’articolato omaggio che il festival dedica quest’anno a James Joyce e al centenario dell’apertura del Cinema Volta a Dublino, realizzata da tre imprenditori triestini su indicazione dello stesso Joyce. Il progetto prevede anche una mostra e u convegno internazionale con la partecipazione di importanti esperti di cinema e di conoscitori della vita e dell'opera di Joyce che analizzeranno anche l’impatto di Joyce su registi quali Godard, Rossellini e Scorsese. La giornata inaugurale sarà conclusa dall’avvio del progetto speciale della sezione documentari dedicata a Volker Koepp dal titolo Le donne di wittstock: una storia tedesca dal muro a oggi. Dal 1974 Koepp osserva il paese di Wittstock nella Germania orientale, dove tornerà ad intervalli per i successivi 23 anni documentandone i cambiamenti: in programma le prime tre parti, degli anni 1975, 1976 e 1981. Nei prossimi giorni, oltre all’avvio delle sezioni in concorso lungometraggi, cortometraggi e documentari, anche gli omaggi al regista Giacomo Gentilomo e a Walerian Borowczyk. Attesi, inoltre, a Trieste tre cineasti d’eccezione per una serie di masterclass pubbliche: in arrivo tra venerdì 16 e domenica 18 gennaio Jerzy Stuhr, Andrzej Zulawski e Marta Meszaros. Dal 15 al 22 gennaio 2009 Trieste Film Festival - 20.ma edizione Cinema Excelsior – TRIESTE Giovedi' 15 gennaio Il programma Sala Excelsior Ore 20:00 Apertura della 20a edizione del TFF Filth And Wisdom (Oscenità e saggezza) di Madonna (GB, 2008, DigiBeta, col., 81’) v.o. inglese SOTT. IT. Sala Azzurra Ore 20:30 james joyce Viaggio In Italia di Roberto Rossellini (IT/F, 1953, 35mm, b-n, 79’) versione italiana copia restaurata Ore 22:30 volker koepp. wittstock Mädchen In Wittstock (Le ragazze di Wittstock) di Volker Koepp (DDR, 1975, 35mm, b-n, 19’) v.o. tedesca SOTT.IT. Wieder In Wittstock (Ritorno a Wittstock) di Volker Koepp (DDR 1976, 35mm, b-n, 22’) Leben Und Weben (Vita e tessitura) di Volker Koepp (DDR, 1981, 35mm, b-n, 28’) v.o. tedesca / German o.v. SOTT. IT. Info: tel. 0403476076 www.triestefilmfestival.it