Gardenal. Racconti di viaggio, progetti di città a Ca' Pesaro

Verniss@ge
[img_assist|nid=18866|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]VENEZIA - Allestita a Ca’ Pesaro, negli spazi al piano terra - androne longheniano, cortile interno, sale espositive - e nella sala 10 al primo piano del Museo, la mostra presenta una sessantina tra dipinti, installazioni, performances e progetti di arte pubblica, frutto degli ultimi dieci anni di lavoro dell’artista mestrino Luigi Gardenal.
Organizzata dal Centro Culturale Candiani, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia, è suddivisa in tre sezioni - Progetti di città, Racconti di viaggio, Afghan Visa – e giunge a oltre quarant’anni dalla prima esposizione dell’artista, inaugurata proprio a Venezia nel 1968, presentata dal maestro Virgilio Guidi.
La prima sezione, Racconti di Viaggio, è dedicata a mete talvolta di estrema vicinanza - sottolinea straordinarie visioni di architetture monumentali, tra spazi improbabili, laguna, luoghi come Porto Marghera – talaltra a paesaggi “impervi” come il Kiber Pass, mitico valico afghano tra occidente e oriente, ora rischioso crocevia del bellicoso “pianeta globale” attraversato più volte dall’artista, come disegnatore archeologico o come cercatore di tracce e forme. La seconda sezione, Afghan Visa, accosta i frammenti dei viaggi a quelli poetici giunti dal tragico percorso compiuto da Zaher, il ragazzo-poeta afgano morto nel 2008 nel tentativo di raggiungere Venezia.
La terza, Progetti di città, racconta città sognate e sperate, come nelle opere Il Paese fertile, ma anche progetti d'arte pubblica che si propongono di contribuire a creare nuovi spazi della vita urbana capaci di favorire incontri. Tra essi studi per vetrate e le lastre incise di acciaio corten, destinate a un nuovo spazio pubblico di raccoglimento e condivisione.
Plastici e progetti documentano infine gli interventi architettonici e la[img_assist|nid=18864|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=581] pavimentazione per il rinnovato Piazzale del Centro Culturale Candiani a Mestre.
Luigi Gardenal nasce nel 1950 a Mestre, dove risiede. Allievo di Virgilio Guidi e Giuseppe Marchiori, intraprende giovanissimo la carriera artistica, formandosi a diretto contatto con i maestri della pittura moderna veneziana da Guidi a Vedova, da Deluigi a Santomaso. Si dedica alla pittura, all’incisione, alla grafica, al design urbano, alla realizzazione di installazioni ambientali e performance multimediali e realizza eventi artistici che pongono in relazione diversi ambiti disciplinari e diversi linguaggi. In quarant’anni di attività gli sono state dedicate importanti mostre personali in Italia e all’estero tra cui le esposizioni a Vienna (Museo Albertina, 1970), Milano (Galleria San Fedele, Galleria Gian Ferrari, 1974), Firenze (Quarta Biennale Internazionale della Grafica d'Arte,Palazzo Strozzi, 1974), Parigi (Tendences et Recherches, Maison des Beaux Arts, 1977), Mosca e San Pietroburgo (Musei Puskin ed Ermitage, 1979), Stoccolma (Olands Biennal, Italienske Kulturinstitutet, 1986), Montpellier (Galerie d’Art Contemporain, St. Ravy, Demangel, 1987), New York (Museum of Modern Art, The Artist and The Book in Twentieth Century Italy, 1992).

Mostra e catalogo a cura di Toni Toniato, testi in catalogo di Toni Toniato, Gianfranco Bettin, Massimo Donà e Maurizio Dianese.

[img_assist|nid=18865|title=|desc=|link=none|align=left|width=508|height=640]Dal 21 marzo al 10 maggio 2009

Ca’ Pesaro - Galleria internazionale d’Arte moderna, Santa Croce, 2076 – VENEZIA

Gardenal. Racconti di viaggio, progetti di città

A cura di Toni Toniato

Vernissage: venerdì 20 marzo, alle ore 18:00

Orario: 10/17 (biglietteria 10/16) fino al 31 marzo; dal 1 aprile 10/18 (biglietteria 10/17); chiuso lunedì e 1 maggio

Biglietti: ingresso con il biglietto del Museo, intero 5,50 euro, ridotto 3,00 euro

Gratuito per i residenti e i nati nel Comune di Venezia; bambini 0/5 anni; portatori di handicap con accompagnatore; guide autorizzate; interpreti turistici* che accompagnino gruppi; capigruppo (gruppi di almeno 21 persone previa prenotazione); membri I.C.O.M - *è richiesto un documento

Info: call center 0415209070

mkt.musei@comune.venezia.it

www.museiciviciveneziani.it