Giuseppe Battiston con Orson Welles’ Roast apre Centorizzonti 2010 al Teatro Duse di Asolo

Rassegne
[img_assist|nid=26156|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Asolo (TV) - Si apre il 15 gennaio con Giuseppe Battiston nei panni di Orson Welles la stagione 2010 del Teatro Duse, per proseguire assieme a Marta Cuscunà e il suo E’ bello vivere liberi, Nicoletta Maragno con M’Ama e infine condividere con Alessandro Bergonzoni il nuovo lavoro proposto in anteprima nazionale. Quattro appuntamenti tra gennaio e maggio compongono il nuovo programma di Centorizzonti, promosso dal Comune di Asolo e ideato dall’Associazione Culturale Echidna.  L’VIII edizione è dedicata a del coraggio del teatro. Un titolo che disegna il significato e i contenuti di questa proposta, centrata sul valore degli artisti e del loro lavoro imperniato sul presente, sull’adesione significativa dimostrata dal pubblico in questi anni di attività, sul sostegno delle istituzioni e la testimonianza dei media e degli addetti ai lavori. Il percorso 2010 intreccia diverse generazioni, valorizzando il giovane talento che nasce a Nordest, all’interno di un progetto che impegna la città di Asolo e la Regione Veneto nell’accordo di programma dedicato al Teatro Duse e coinvolge anche la maratona estiva di teatro e danza, D’amore vero nel vero. L’intero progetto La natura creativa del teatro mira ad affermare la vocazione culturale di Asolo, l’identità storica del suo teatro e il ruolo che dal 2003 ad oggi si è guadagnato nel panorama regionale. L’esperienza del Teatro Duse parte da artisti e spettatori per attivare un percorso di sviluppo che attraverso l’arte scenica coinvolge l’intero sistema territoriale, trasformando luoghi e relazioni. Un processo culturale che favorisce la crescita di energie creative stimolando forme di aggregazione tra pubblico e privato, tra cultura e settori produttivi tradizionali, fino a generare evoluzioni sociali ed economiche. Il programma Del Coraggio del Teatro si apre venerdì 15[img_assist|nid=26158|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=424] gennaio con Giuseppe Battiston e il suo Orson Welles’ Roast. Il pluripremiato attore friulano, che al cinema si è affermato ma che nel teatro è nato e cresciuto, reinventa in palcoscenico il grande mito del cineasta americano, inaugurando ad Asolo la tournée invernale in Veneto. In una raffica di battute e invenzioni ecco Orson Welles comparire in accappatoio, barba folta e il famoso sigaro tra le dita, dibattere della propria vita, della sua carriera e del suo grande ingegno, o perché no, semplicemente del suo piatto preferito, in un roast, un elogio al contrario, autoritratto intimo e inedito di un “genio infinito e grandissimo cialtrone”. Sabato 20 febbraio Marta Cuscunà porta ad Asolo il suo E’ bello vivere liberi! vincitore del Premio Scenario per Ustica 2009. Ispirato alla storia della prima staffetta partigiana d'Italia Deportata ad Auschwitz, il coraggioso lavoro della giovane autrice e interprete friulana, restituisce il sapore di una resistenza personale, politica e poetica, vissuta al di fuori di ogni celebrazione, imbevuta di sogni di libertà e ideali di pace e fratellanza. La biografia di Ondina mi ha letteralmente entusiasmata, scossa, accesa – afferma la Cuscunà - Ho incontrato una ragazza, poco più giovane di me, incapace di restare a guardare, cosciente e determinata ad agire per cambiare il proprio Paese; un esempio di partecipazione attiva, di come ogni singolo individuo può diventare indispensabile per la vita di un intero popolo. M’ama? Femmine un giorno e poi madri per sempre? è il titolo denso e provocatorio dello spettacolo di Nicoletta Maragno in programma sabato 10 aprile. Diretto da Massimo Somaglino, celebra la figura della donna oltre gli stereotipi delle convenzioni, per parlare di una maternità che è desiderio, scelta, volontà. Mette al centro la figura della madre e il suo rapporto con i figli, il suo essere donna oltre i ruoli della classicità, delle etichette, la sua ri-nascita attraverso l’insindacabile diritto di scegliere quando e se essere anche mamma. M’ama? si inserisce nel percorso artistico che l’attrice veneta, formatasi con Giorgio Strehler, sta affrontando con coraggio, affiancando ad interpretazioni di valore, l’ideazione di progetti dedicati all’universo femminile. Infine, Alessandro Bergonzoni sceglie di tornare ad Asolo per presentare e “testare” in anteprima nazionale il suo nuovo lavoro. A distanza di due anni, l’autore e attore, giocoliere della parola, incontra il pubblico del Teatro Duse, il prossimo 22 maggio, alla ricerca coraggiosa di una partecipazione intensa e forte complicità.   [img_assist|nid=26159|title=|desc=|link=none|align=left|width=640|height=436]Stagione teatrale Centorizzonti Dal 15 gennaio al 22 maggio 2010 Teatro Duse – Asolo (TV) Del Coraggio del Teatro Il programma Venerdì 15 gennaio 2010   Orson Welles’ Roast   con Giuseppe Battiston   Sabato 20 febbraio 2010   E’ bello vivere liberi!  di  e con Marta Cuscunà Premio Scenario per Ustica 2009   Sabato 10 aprile 2010 M’ama? Femmine un giorno e poi madri per sempre?   Nicoletta Maragno   Regia di Massimo Somaglino   Sabato 22 maggio 2010   Alessandro Bergonzoni   Biglietti e abbonamenti Gli abbonamenti alla stagione sono già in vendita (3 spettacoli, escluso Bergonzoni). I biglietti per i singoli appuntamenti sono in vendita dal 13 gennaio presso la Biblioteca Comunale di Asolo ma si potranno prenotare telefonicamente già da lunedì 11 (tel. 0423 951317). Con la formula A teatro in 2 under 21 è possibile accedere a teatro con un unico biglietto valido per due persone al di sotto dei 21 anni, mentre il circuito Primi alla Prima consente di acquistare in prevendita biglietti presso gli sportelli delle Casse Rurali e Banche di Credito Cooperativo. Centorizzonti, promosso dal Comune di Asolo e ideato dall’Associazione Culturale Echidna. Realizzato con il patrocinio di Regione del Veneto e Provincia di Treviso, in collaborazione con Arteven, Centorizzonti 2010 è sostenuto da numerosi soggetti privati, attenti ai temi della creatività: Jolly Sgambaro, Acquavite Castagner, Fraccaro Dolciaria, Caffè Centrale, Fondazione La Fornace dell’Innovazione e Credito Trevigiano BCC.   Info: Associazione Culturale Echidna tel.041 412500 info@echidnacultura.it           www.echidnacultura.it                        Biblioteca Comunale Asolo tel 0423. 951317 biblio@asolo.it www.asolo.it