Gli amori di Astrea e Celadon, l'ultimo capolavoro di Rohmer al Visionario

UDINE - Tratto dal romanzo L'Astrée dello scrittore seicentesco Honoré d'Urfé, Les Amours d'Astrea e Céladon permette a Eric Rohmer di rituffarsi nel cinema in costume per riscoprire le atmosfere di un mondo passato, come aveva fatto a suo tempo con  Perceval o con La marchesa von... Qui il regista si immedesima in un lettore dell'epoca, restituendoci attraverso un film memorabile, la filosofia di vita e l'immaginario in un momento cardine della cultura europea. In pratica è come se vedessimo una storia, inverosimilmente ambientata nel V secolo, con lo spirito di un suddito di Luigi XIII. Il racconto uscito dalla penna di Honoré d'Urfé è  infatti quello arcadico di due personaggi simbolo, la pastorella Astrée e il pastore Céladon, che si amano di un amore puro. Ma un malvagio pretendente di Astrea mette in testa alla ragazza che il suo amante l'ha tradita. Scossa e delusa da quella rivelazione la giovane ordina al suo innamorato di non farsi più vedere. Disperato Céladon decide di gettarsi da una rupe per togliersi la vita, ma le ninfe del bosco lo salvano. Un patto legherà ormai Céladon alle ninfe, il giovane infatti non dovrà più rivedere Astrea. Solo che, il pastore, deciso a riconquistare il cuore della ragazza, è pronto ad affrontare qualsiasi prova.Se ho deciso di realizzare l'adattamento de "L'Astrée" - ha dichiarato Rohmer - "è stato ovviamente, perché vi ho trovato numerosi motivi presenti nei miei film precedenti. Ad esempio il motivo centrale della fedeltà, un tema piuttosto costante in Ma nuit chez Maud, in Racconto d'inverno, La collezionista e Le notti della luna piena. Il mio unico pezzo teatrale Trio in mi bemolle, è costruito su un genere di suspense simile a quello di L'Astrée. Vediamo un personaggio puntare i piedi, in modo folle come quello di Celadon, e rifiutarsi di pronunciare l'unica parola con cui evocherebbe la frase che tanto desidera sentire dalla sua amata. Questa frase deve venire da lei soltanto. Giunto al suo 37. film, alla bella età di 87 anni, il maestro francese dimostra ancora una freschezza che difficilmente riusciamo a trovare nelle schiere dei giovani cineasti. Cinema Visionario Novità in esclusivaMercoledì 17 e giovedì 18 ottobre,  ore 16.00 - 18.00 - 20.00 - 22.00 Gli Amori Di Astrea E Celadon di Eric Rohmer, Francia 2007, 109' con Andy Gillet e Stéphanie de Crayencour Info:  CEC Tel. 0432299545 cec@cecudine.org www.cecudine.org