Grande chiusura a Treviso di e-STart Frammenti Contemporanei

Rassegne

TREVISO -  Gli ultimi frammenti contemporanei  illumineranno la piazza di San Liberale per una nuova notte di emozioni venerdì 27 agosto, suggellando la prima edizione di e-STart, il ciclo di quattro serate tra musica, teatro, danza e arti visuali, curata da Enzimi.

Le parole d'ordine? Sperimentazione e partecipazione. Le stesse che animeranno anche quest'ultima serata di spettacolo, mentre all'orizzonte si profilano già nuovi impegni per continuare questo percorso appena tracciato, una traiettoria condivisa dai tanti trevigiani che hanno accolto con entusiasmo le prime mosse di Enzimi.

A fungere da richiamo in apertura, alle 19.45, ci sarà l'artista di strada Dario Zisa che porterà il Conte von Tok con il suo carretto pieno di sorprese e di storie. Apriranno le danze vere e proprie Bianca Lisa De Chirico e Francesca Dell'Aglio, due giovani danzatrici trevigiane che si esibiranno nella prima coreografia interamente curata da loro, op. zero, su musiche dal vivo di Lorenzo Danesin. Si innesterà poi il movimento del Gruppo Nextage DanceTheatre con L'impermeAmabile: sotto la regia di Angela Lattanzio, una folla inquieta e smarrita cerca un’identità che passi attraverso il corpo, con un impermeabile che rappresenta la membrana difensiva di cui a volte occorre liberarsi per vivere le emozioni. La performance di Solar-Plex del collettivo Boring Machine – un mix di musica concreta ed elettronica, tra computer, strumenti tradizionali e oggetti d'uso comune fatti risuonare in modi insoliti – farà da intro a Treviso calling, una tappa site specific del progetto Over There creato dalla compagnia Ailuros con il sostegno dell'Unione Europea: lo spettacolo coinvolge ed intreccia diversi linguaggi espressivi e diverse esistenze e culture, mettendo a nudo cliché e somiglianze. Avviandoci alla conclusione, Victoria Sogn dirigerà Bianca Lisa De Chirico e Francesca Dell'Aglio in Quello che mi ricordo, ultimo brano di danza. La chitarra di Lorenzo Danesin e il sintetizzatore di Massimiliano Merlo chiuderanno l'estate enzimatica con un mix di musica elettroacustica.

Uno stop solo provvisorio, perché i riflettori appena spenti sono destinati a riaccendersi a breve in altri spazi. Solo pochi giorni di tregua, infatti, e gli Enzimi saranno di nuovo all'opera nell'ambito del Festival Comoda_mente di Vittorio Veneto (2-5 settembre), che si apre alle arti sceniche affidando al coordinamento trevigiano la cura dell'aspetto performativo. Ma è soprattutto la ricerca di uno spazio stabile in cui proseguire la propria attività di programmazione e accogliere anche altre associazioni che rappresenterà l'impegno primario degli Enzimi nella prossima stagione. Si stanno infatti predisponendo le basi per avviare un percorso di progettazione partecipata con le istituzioni pubbliche e gli altri referenti culturali e sociali della città.
 

Dal 9 luglio al 27 agosto 2010

e-STart – Frammenti Contemporanei

Piazza del Mercato di San Liberale, Via Tre Venezie - TREVISO

Venerdì 27 agosto, dalle ore 19:00

Enrico Pilon - Esercizi di giocoleria

Bianca Lisa De Chirico e Francesca Dell'Aglio - Opera 0 e Studio di Victoria Sogn, musiche originali di Lorenzo Danesin

Gruppo Nextage DanceTheatre - L'impermeAmabile di Angela Lattanzio

A seguire

Compagnia Ailuros - Treviso calling

A seguire

performance di musica elettronica dei Boring Machine 

performance di Lorenzo Danesin: chitarra elettrica e Massimiliano Merlo: sintetizzatore

Info: www.progetto-enzimi.org