Il Diabolik di Mario Bava a Udine e Gradisca Film Forum

Rassegne
UDINE – Approderanno mercoledì 5 marzo al Visionario, direttamente dagli archivi della Cineteca Nazionale, le sequenze censurate del Diabolik di Mario Bava, la celebre pellicola prodotta da Dino de Laurentiis, con la colonna sonora di Ennio Morricone ed un cast d’eccezione: John Phillip Law nei panni di Diabolik, Marisa Mell in quelli di Eva Kant, Michel Piccoli nel ruolo di Ginko, Adolfo Celi nel ruolo di Ralph Valmont e ancora Claudio Gora, Mario Donen, Renzo Palmer e Caterina Boratto. Il film, che segnava la svolta ‘pop’ del regista, rientra fra le produzioni colpite dalla censura del tempo: con visto di censura datato 15 dicembre 1967, infatti, cinque sequenze vennero cassate dalla versione uscita nelle sale. Si tratta di tre sequenze di baci appassionati fra Diabolik ed Eva Kant, di un’altra sequenza che ritrae i due fidanzati a letto, coperti di banconote, e di una sequenza dall’impatto decisamente più duro, con la bellissima Eva Kant legata nuda, mentre il suo rapitore le spegne una sigaretta sulle gambe. Si preannuncia dunque come un evento di particolare interesse, domani sera per l’edizione 2008 dell’Udine e Gradisca Film Forum dedicata a “Cinema & Fumetto”, la proiezione del film Diabolik finalmente ricomposto alle sequenze censurate e tuttora inedite, per la prima volta in proiezione domani al Cinema Visionario di Udine, dalle ore 21 (ingresso libero). Il film, custodito in un’unica copia negli archivi della Cineteca Nazionale di Roma, così come i tagli imposti dalla censura al Diabolik, saranno presentati a Udine per gentile concessione del direttore della Cineteca di Roma, Sergio Toffetti, in considerazione dell'amicizia e della forte collaborazione tra la Cineteca Nazionale di Roma e L'Università degli Studi di Udine-DAMS Gorizia. In sala, a presentare la serata, l’autore di ‘Fuori orario’ Fulvio Baglivi. Durante la serata di domani, al Cinema Visionario di Udine, saranno proiettati anche alcuni capolavori sconosciuti dell'avanguardia italiana degli anni '60, firmati in 8mm da Pierfrancesco Bargellini, cineasta aretino a cui il festival di Torino ha dedicato una retrospettiva nel 2006. Info: www.damsweb.it/udineconference, tel. 0432.556648.