Il Faust di Eimuntas Nekrosius al Giovanni da Udine

Foyer
[img_assist|nid=4734|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]UDINE - Nell’arte bisogna essere biologicamente puri. Ho rinunciato a una scena, anche se era già stata provata. Ho rinunciato all’intera pièce, quando intuivo che qualcosa non quadrava. Bisogna ascoltare il battito del proprio cuore. Il cuore dice tutto, non la testa... È davvero fortissima, al Giovanni da Udine, l’attesa per il ritorno del geniale regista lituano Eimuntas Nekrošius e per l’arrivo del suo stupefacente Faust. Faust sarà ospite delle stagioni Teatro Nuovo e Teatro Contatto e in scena venerdì 16 e sabato 17 marzo alle 20.45 (lo spettacolo, ricordiamo, è recitato in lingua lituana con sovratitoli in italiano). Sul palco udinese, i formidabili interpreti della Compagnia Meno Fortas di Vilnius: nel ruolo di Faust, Vladas Bagdonas, l’interprete per eccellenza del teatro di Nekrošius, mentre la giovanissima Elzbieta Latenaite sarà Margherita (e Gretchen) e, assieme, ci saranno anche Salvijus Trepulis (Mephistofele), Povilas Budrys (Dio/Wagner), Vaidas Vilius (Lo spirito/cane), Margarita Ziemelyte (Marta), Kestutis Jakstas (fratello di Gretchen), Gabrielia Kuodyte , Viktorija Streica, Diana Gancevskaite, Viaceslav Lukjanov, Vladimiras Dorondovas (Gli spiriti). Amleto. Othello. Don Giovanni. Macbeth. Il suo teatro di legno, acqua, terra e fuoco ha tradotto con simboli e immagini tanto elementari quanto folgoranti la più bella galleria di miti della cultura occidentale. Galleria cui non poteva appunto mancare, ora, Faust, il personaggio più sublime, un mito che esercita[img_assist|nid=4735|title=|desc=|link=none|align=right|width=483|height=640] un’attrazione più forte della gravità terrestre e che ho affrontato partendo dal suo assunto di base: non si può fermare l’attimo, ma soltanto sognare di farlo. Il grande Eimuntas Nekrošius affronta, dunque, la sfida più affascinante della sua inimitabile carriera: quella con il protagonista del capolavoro di Goethe, pronto a stringere un patto con il diavolo pur di assicurarsi l’eterna giovinezza. Pur di realizzare, cioè, la più romantica tra tutte le aspirazioni umane…La potenza dell’elemento visivo è un elemento chiave della pratica teatrale di Nekrošius: Siamo abituati a un’idea letteraria del teatro: dove il teatro è una cosa che si ascolta e non si mostra. Ma la natura del teatro è di essere visto. Coniugata alla capacità di leggere il testo per suscitare associazioni e sensazioni che lo arricchiscano, questa immaginazione visiva segna la differenza di Nekrošius nei confronti delle generazioni registiche precedenti, abituate a scavare nel testo – e a esaurirlo – alla ricerca del senso, delle interpretazioni, dei sottotesti. Per conoscere più da vicino il teatro di Nekrošius, sabato 17 marzo alle 18, nel foyer di prima galleria del Teatro Nuovo, il critico Mario Brandolin dialogherà in pubblico con Vladas Badgonas, straordinario interprete del ruolo di Faust (ingresso libero). Venerdì 16 e sabato 17 marzo, ore 20.45 Teatro Nuovo Giovanni da Udine via Trento, 4 - UDINE Faust di Wolfgang Goethe regia di Eimuntas Nekrošius Compagnia Meno Fortas di Vilnius:nel ruolo di Faust, Vladas Bagdonas: Faust Elzbieta Latenaite: Margherita (Gretchen) Salvijus Trepulis: Mephistofele Povilas Budrys: (Dio/Wagner) Vaidas Vilius: Lo spirito/cane Margarita Ziemelyte: Marta Kestutis Jakstas: fratello di Gretchen abrielia Kuodyte, Viktorija Streica, Diana Gancevskaite, Viaceslav Lukjanov, Vladimiras Dorondovas: gli spiriti Info: tel. 0432248418 e 0432511861www.teatroudine.it